Lauria: “Rinuncerò all’indennità di Sindaco se eletto”

Pubblicato: domenica, 10 aprile 2016
Vota l\'articolo
14
Vota l\'articolo
13

Lauria Candidato a SindacoALCAMO. Sabato mattina Baldassare Lauria ha presentato alla stampa la sua candidatura a sindaco e ha subito voluto ribadire la propria volontà di restituire il suo emolumento creando un fondo per la città. Lauria ha lanciato un appello a tutti gli altri candidati chiedendo di fare la stessa scelta considerato che nessuno necessita di questi soldi per far vivere la propria famiglia.

A presentare Lauria alla stampa è stato Nicola Biondo, ex giornalista dell’Unità, che ha introdotto il candidato con qualche domanda e la volontà di spronare il candidato a spiegare le motivazioni. Secondo Lauria questa decisione è maturata da una constatazione amara e dalla considerazione che la città lasciata in mano alla politica affaristica è completamente morta. Il candidato ha dichiarato di stare lavorando al programma con l’ambizione di cambiare la città senza fare accordi con la politica e le logiche partitiche.

“Ad un certo punto della vita bisogna restituire la propria fortuna alla città. Questo avrà un costo professionale ed economico, ma è una candidatura di servizio. Voglio alimentare un fondo per il welfare e creare un dispositivo di sicurezza per le fasce più deboli che hanno difficoltà. Non ho bisogno di visibilità pubblica ma di cambiare l’approccio politico” – ha dichiarato Lauria.

“Nei primi cento giorni intendo riorganizzafre la macchina burocratica con un sistema anticorruzione, per poi passare ad una sistemazione del traffico veicolare nel centro storico, come epilogo di un processo condiviso. Infine sistemare il caos urbanistico.”- ha proseguito il candidato. “L’amministrazione si batterà in ogni modo per debellare il traffico di stupefacenti nelle fasce giovanili. Nessuna tolleranza e videocamere negli edifici scolastici.”

“Altro obiettivo del programma è rilanciare lo sport con una migliore gestione degli edifici presenti e la promozione di politiche più attente. Da arbitro di calcio e pugilato sono sensibile al tema e il Paladangelo sarà uno dei primi interventi. Tra i candidati non temo nessuno ma vorrei confrontarmi con persone di cultura e tra tutti preferirei un confronto diretto con Surdi ad un eventuale ballottaggio. Sono stato sollecitato a coinvolgere la candidata Grimaudo ma vorrei portare avanti una politica nettamente diversa. Voglio vincere alle mie condizioni proprio perchè mi sono candidato con spirito di servizio. Se le condizioni non sono le mie preferisco perdere e uscire e non fare accordi con nessuno”- ha detto Lauria in merito ad alleanze e programma.

“Uno dei miei obiettivi è quello di abbattere gli ecomostri e rilanciare il territorio. Bisogna mettere mano al territorio per attrarre investitori per le attività turistico-ricettive. Va capitalizzata la ricchezza della città e di tutto il territorio.”

Letto 1905 volte.
2 Commenti
Dì la tua
  1. AlcamolibertaS scrive:

    Ha chiesto nessuno circa l’appoggio oculatamente celato(ma nemmeno bene)da parte dei potentati politici ed economici?

  2. nino scrive:

    Un sindaco non dovrebbe rinunciare all’indennità, perchè il sindaco di una città si deve dedicare alla città a tempo pieno, dare anima e corpo alla città. Quelli che dovrebbero rinunciare all’indennità sono i consiglieri comunali.

    Se fai prendere l’impegno ai consiglieri che ti sostengono di rinunciare all’indennità, ma non come rinuncia arbitraria ma come eliminazione con delibera allora ti posso votare.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>