Pedofilia, avvocato indagato

Pubblicato: martedì, 5 aprile 2016
Vota l\'articolo
5
Vota l\'articolo
0

Tribunale TrapaniAvviso di garanzia e perquisizione per uno dei più anziani e accreditati legali del foro di Trapani, Nino Marino, ex segretario provinciale del Pci

Bocche cucite in procura dopo la nota battuta nel pomeriggio dall’agenzia Ansa circa un provvedimento giudiziario fatto notificare dalla magistratura trapanese all’avvocato Nino Marino, 76 anni, indagato per pedofilia. Nei giorni scorsi agenti della sezione di pg della Forestale, assieme ad agenti della Guardia di Finanza, hanno notificato l’avviso di garanzia assieme ad un ordine di perquisizione. Gli agenti hanno “visitato” ed “ispezionato” l’abitazione e lo studio legale del professionista.

L’indagine che riguarda l’avv. Marino è la stessa che due anni addietro portò all’esecuzione di una retata, sette arresti, per un giro di prostituzione che coinvolgeva anche professionisti della “Trapani bene”. Una vasta rete pronta a mettere disposizione prostitute anche in contesti sociali parecchio qualificati, da Trapani a Pantelleria. Salotti a luci rosse in mezzo alla bella società trapanese. Clienti professionisti e avvocati. Il nome dell’avv. Nino Marino peraltro era venuto ufficialmente fuori durante una delle udienze del relativo processo che al clan che gestiva le prostitute è tutt’ora in corso: imputati sono la presunta “maitresse” Anna Maria Bermudez Valdes (soprannominata La Cubana), ed ancora Gaetano Lampasona, Giuseppa Valenti, Diana Pollina, Giuseppe Piacentino e Rosa Di Tanto.

Uno degli investigatori della pg della Forestale in dibattimento aveva proprio riferito che uno dei clienti sarebbe stato proprio l’avv. Nino Marino.  Una rete bene organizzata, quella capeggiata dalla Bermudez (ma l’avv. Marino in questo contesto associativo non è indagato), che avrebbe avuto anche la possibilità di mettere a disposizione delle prostitute anche alberghi dove potere esercitare o ancora locali, pub e discoteche dove le prostitute venivano offerte per così dire come se facessero parte della obbligatoria consumazione, comprese insomma nel biglietto di ingresso. Funzionava anche il servizio a domicilio, anche sulle isole da Favignana a Pantelleria.

L’avvocato Marino è parecchio noto in città per essere stato per decenni impegnato politicamente, dal Psi sino ad incarichi provinciali e regionali nel Pci, è stato anche consigliere provinciale. L’ultimo incarico pubblico risale sul finire degli anni ’90 quando ha presieduto il cda della società mista Trapani Servizi, indicato dall’allora amministrazione di centrodestra guidata dal sindaco Nino Laudicina. Nel procedimento che lo vede indagato per pedofilia è difeso dall’avv. Umberto Coppola. Con una nota l’avv. Marino ha confermato la notizia, “ma i fatti – dice – non sussistono “.

Letto 4913 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>