“Messina Denaro cercatelo a Partanna”

Pubblicato: martedì, 22 marzo 2016
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

IMG_20160322_183828L’indicazione scritta da un anonimo su un muro del centro belicino.

Il super boss Matteo Messina Denaro stavolta resterà deluso. L’ultimo messaggio che lo riguarda, scritto sul muro di una stradina di Partanna, non è nè un “inno” nè un “appello” alla sua persona, non è qualcosa di elogiativo per il mafioso ricercato dal 1993 ma in termini siciliani è una classica “infamità”. “Matteo Messina Denaro si nasconde a Partanna”. Ovviamente non c’è una firma, ma solo è scritto un “by anonimo”. Forse, anzi senza forse, è troppo poco per dire che c’è un muro dell’omertà che comincia a rompersi, ma dopo tanti messaggi comparsi nel tempo in diversi centri del Belice, la terra del boss, originario di Castelvetrano, che volevano dir altro, se qualcuno decide di mandare a chi cerca il boss questo genere di messaggio induce a ben sperare che finalmente anche questo muro come altri possa cadere e che Matteo Messina Denaro si trovi impoverito di tutte quelle protezioni che fino ad oggi gli hanno permesso di sfuggire alla cattura.

Il caso ha voluto, e non possiamo che pensare al caso, che la scritta sia comparsa a pochi metri dalla casa dell’ex deputato Dc e plenipotenziario della politica partannese per decenni, Vincenzino Culicchia.

Toccato negli anni passati da pesanti indagini dalle quali è uscito assolto, tanto da avergli permesso per un periodo di tornare a sedere sui seggi della politica regionale e provinciale. Oggi si dedica ad altro e di tanto in tanto fa sentire la propria voce. La scritta è comparsa a poche ore dall’ennesimo sequestro di beni che ha colpito un imprenditore colpito da indagini anche sul favoreggiamento alla latitanza di Matteo Messina Denaro, e probabilmente il clamore della notizia finita stampata sui giornali di oggi ha indotto qualcuno ad armarsi di coraggio e indicare il nascondiglio del boss.

Se la notizia è vera, e cioè che Matteo Messina Denaro si nasconde a Partanna, l’autore non deve fare altro che informare le forze dell’ordine, magari con qualche dettaglio in più. Speriamo che questo passo venga finalmente fatto non solo da chi ha voluto scrivere questo messaggio ma anche da coloro i quali sanno per davvero dove il boss si nasconde.

Letto 3436 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>