Caso Funaro, interrogazione al presidente Renzi

Pubblicato: giovedì, 3 marzo 2016
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Francesco Campanella Sinistra ItalianaIl senatore Francesco Campanella porta in aula in Senato la vicenda dell’indagine sull’ex vice presidente Ance e i rapporti tra politica e impresa con la presunta mediazione mafiosa.

“Davanti a un elenco di onorevoli siciliani da ‘avvicinare’ per far approvare un emendamento a Sala d’Ercole, mi sarei aspettato un coro di voci pronte a dire che la mafia non ha tentato in alcun modo di influenzare la politica siciliana”. Lo ha dichiarato il senatore Francesco Campanella (Sinistra Italiana-Altra Europa), a proposito della perizia condotta sul pc dell’ex vice presidente di Ance Sicilia, Pietro Funaro, nel quale sarebbero stati ritrovati un foglio elettronico denominato “gruppo onorevoli da sistemare” e molti dei “pizzini” oggetto della presunta corrispondenza tra Matteo Messina Denaro, Bernardo Provenzano, i Lo Piccolo e Tonino Vaccarino.

“Ho presentato questa mattina un’interrogazione – ha aggiunto Campanella – rivolta al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, chiedendo se sia a conoscenza dei fatti e cosa intenda fare Palazzo Chigi per fugare ogni dubbio su questa vicenda, che coinvolgerebbe 49 deputati regionali e lo stesso presidente della Regione, Rosario Crocetta”.

Secondo Campanella, “la notizia di per sé getta nello sconforto perché insinua gravi dubbi sull’impenetrabilità della classe dirigente siciliana rispetto alla criminalità organizzata. Ma quel che è peggio è il silenzio assordante attorno alla vicenda, quasi a voler fare passare la storia in sordina”.

“Se anche una minima parte di quanto raccontato dal cronista de La Stampa, Rino Giacalone, dovesse essere dimostrato, non resterebbe altra via che il ritorno alle urne. I siciliani – ha concluso il senatore di Sinistra Italiana – hanno pagato a caro prezzo le rivendicazioni contro la mafia. Nessuna ombra può calare all’interno del Palazzo che li rappresenta”.

Letto 1259 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>