I dubbi sulle partecipate del comune di Alcamo e le interrogazioni senza risposta

Pubblicato: domenica, 28 febbraio 2016
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
0

Consiglio Comunale AlcamoALCAMO. Dallo scorso luglio 2015 un’interrogazione del consigliere Fundarò non ha ricevuto risposta e viene rimandata e riproposta ad ogni consiglio comunale in attesa di sapere l’esito di tali richieste.

L’interrogazione chiede di sapere quali siano le partecipate del comune (come il Gal, il Gac tra le più note) e in che misura il comune partecipa a tali società, che di fatto negli ultimi anni hanno contribuito a investimenti importanti sul territorio, e quali sono stati i criteri per eleggere consigli di amministrazione, avere consulenze da professionisti, e ancora se è stato rispettato il criterio di non fare contratti con parenti di amministratori delle stesse società almeno fino al secondo grado di parentela.

Venerdì sera, per l’ennesima volta, l’interrogazione è stata rinviata perchè non ha ancora ricevuto risposta, nonostante quelle successive in ordine temporale l’abbiano ricevuta. L’unica informazione fatta trapelare dal comune allo stesso Fundarò è che mancano i dati soltanto di una delle società e pertanto nell’attesa di questa non si è dato seguito ad una risposta.

Il consigliere Fundarò da parte sua ha manifestato la volontà di non mollare la questione nemmeno se dovesse decadere dal suo ruolo di consigliere e pertanto se non riceverà risposta presenterà l’esposto in procura per far partire direttamente controlli ad un livello diverso.

Ciò che non è chiaro è: il perchè il comune non risponda intanto con i dati in suo possesso? Come mai l’unica società assente non ha ancora fornito le informazioni richieste? Perchè attendere ancora queste risposte dopo otto mesi dalla richiesta? Chi o cosa si sta aspettando? Probabile anche che non vi sia nulla di non chiaro sotto ma tutta questa attesa qualche sospetto lo insinua nelle menti di chi segue le questioni, specie quando si tratta di qualcosa in cui l’investimento non è esclusivamente privato ma in qualche misura anche pubblico, e quindi di interesse per tutti i cittadini.

Letto 1127 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>