“Affidamenti di Somma Urgenza” Motisi: “E’ la politica a stare dietro agli uffici tecnici e non il contrario”

Pubblicato: lunedì, 15 febbraio 2016
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
1

Castellammare Del GolfoLa politica castellammarese è in fermento e le polemiche non si sprecano, l’ultima posizione critica, e siamo certi che non sarà l’ultima, è quella del Consigliere Comunale di Castellammare del Golfo, Gruppo Misto, Ivano Motisi, che interviene sulla Questione degli affidamenti di “somma urgenza”. Il Consigliere in un comunicato, che pubblichiamo,  spiega la propria posizione: “La questione degli affidamenti di “somma urgenza” operati dall’UTC e sollevata dal movimento cambiamenti, rappresentato in consiglio dai colleghi consiglieri Labita e Cruciata, è in tutta evidenza quanto mai importante e di primo piano, sopratutto in ordine alla responsabilità di controllo della politica locale. Sempre che essa esista ancora!!

Già, cari concittadini e lettori, se da un lato l’art. 176 del (D.Lgs 207/2010) prevede la procedura della somma urgenza in circostanze che non consentono alcun indugio, dove il responsabile del procedimento e il tecnico che si reca prima sul luogo, può disporre, contemporaneamente alla redazione del verbale la immediata esecuzione dei lavori entro il limite di 200.000 euro o comunque di quanto indispensabile per rimuovere lo stato di pregiudizio alla pubblica incolumità” , e sempre la stessa norma ovviamente prevede che, l’esecuzione dei lavori può essere affidata in forma diretta ad uno o più operatori individuati dal Responsabile del Procedimento o dal tecnico;

dall’altro lato, le ultime indicazioni normative, (vedi il DL 174/2012 e s.m.i.) tendono a dare un freno alle spese degli enti locali in particolar modo in maniera restrittiva sui lavori in somma urgenza dovuti ad eventi eccezionali o imprevedibili, in quanto vi si ricorre in notevole frequenza…. Cosi come a Castellammare, i cui elevati importi hanno ovviamente notevole ripercussione sugli equilibri finanziari dell’ente.

Inoltre tali lavori di somma urgenza si possono ricondurre nell’ambito della casistica dei debiti fuori bilancio e in quanto tali, coinvolgendo cosi sia il RUP ma anche la Giunta ed il Consiglio, quest’ultimo, certamente con l’onere di controllo e verifica in ordine alla legittimità.

Proprio per la responsabilità del ruolo di controllo e verifica il sottoscritto ritiene opportuno in quanto membro della 1^ Commissione consiliare di garanzia e controllo, oltre che di consigliere comunale, proporre al consiglio tutto, come previsto da regolamento, l’istituzione di una commissione speciale interdisciplinare di supporto al Responsabile Anticorruzione dell’Ente, ovvero il Segretario Comunale, al fine di vagliare e verificare quanto accaduto, nonché attuare le eventuali misure tecnico-politiche necessarie.

Ovviamente non possono bastare le lamentele, che per altro ritengo condivisibili dei colleghi consiglieri, in disappunto con questo governo incapace, non ultima quella del collega Maltese.

Malumori che capisco in pieno, anche perchè il sottoscritto, li aveva già espressi qualche tempo fa, concordando oggi che in questi due anni e mezzo nulla è cambiato!!

O forse si??

Già sarebbe giusto capire il perchè oggi è la politica a stare dietro agli uffici e non il contrario, rischiando di compromettere il ruolo di entrambi e non capire chi fa che cosa, chi esercita il potere di indirizzo politico e chi quello gestionale.

Tutto ciò, avviene forse per incapacità politico amministrativa o forse per mera complicità e feeling ??

Vedremo, certamente la questione non può e non deve passare inosservata, cosi come spesso l’A.C. pensa di far passare, minimizzando le proprie responsabilità sui compiti propri di una amministrazione che sa fare bene il suo lavoro, certamente l’A.C. deve spiegare ai noi consiglieri, ma sopratutto ai cittadini, il perchè non riesce a programmare interventi strutturali permettendo cosi poi il verificarsi di tali eccessi, e non può permettersi in questo caso di minimizzare, cosi come fatto per la vicenda del Depuratore. Eh NO!!. Ci deve ancora spiegazioni sulle scelte adottate, le deve noi consiglieri, ai cittadini e perchè no anche al Sindaco Bresciani, cosi, giusto perchè a mio parere: il “Sindaco, Bresciani lo sa fare!!” Ovvero lo ha saputo fare…

Ma di Sindaci ne parleremo più avanti, oggi occorre occuparsi CON SOMMA URGENZA dell’Ufficio tecnico Comunale”.

Letto 1440 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>