La doppia preferenza é legge

Pubblicato: venerdì, 5 febbraio 2016
Vota l\'articolo
8
Vota l\'articolo
0

Elezioni Politiche 2013, Il voto a RomaLa doppia preferenza di genere, che riserva il 30% di candidati di sesso diverso nelle liste per le competizioni elettorali dei Consigli Regionali è stata approvata alla Camera.

La legge, come sottolinea l’on. Piccione “accoglie e armonizza il punto di vista maschile e femminile anche in politica e realizza nelle aule parlamentari pari opportunità e un corretto equilibrio di genere”.

Proprio così, perchè a fronte delle tanto decantate pari opportunità, ad oggi la presenza femminile nei Consigli Regionali si attesta attorno al 18%, una percentuale davvero esigua che certamente la legge aiuterà a riequilibrare.

Adesso la partita si gioca sul piano regionale, laddove in virtu’ dell’autonomia è necessario intervenire a modificare la norma in vigore che certamente sancirebbe un’ aperrtura culturale di rilievo, in un panorama ad oggi dominato, in molti settori, da una connotazione prettamente maschile.

di Claudia Lentini

Letto 767 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>