Calvaruso presenta un’interrogazione sulla “deportazione” dei cani randagi al canile di Crotone

Pubblicato: mercoledì, 3 febbraio 2016
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
3

Alessandro CalvarusoAlessandro Calvaruso, neo candidato a Sindaco di Alcamo, ha presentato un’interrogazione su un problema annoso, quello della “deportazione” dei cani randagi, accalappiati sul territorio, al canile di Crotone. Vicenda davvero disdicevole. Di seguito il testo integrale dell’interrogazione del Consigliere Comunale Calvaruso:
“Da diversi anni, il Comune di Alcamo, per le note vicende giudiziarie è costretto a “deportare” i cani accalappiati sul territorio, presso il canile di Crotone.
Il trasporto ormai periodico, ha causato non pochi traumi agli animali, costretti a doversi trasferire in una struttura simile alle carceri, oltre ad un danno economico non indifferente per le casse comunali.
Il canile che accoglie gli animali, a parere dello scrivente, ha ottenuto l’incarico, attraverso una gara alla quale sono state invitate anche altre ditte.
Considerato quanto sopra, con la presente, chiede alle SS.VV. Ill.me di sapere:
1) La data di espletamento della gara;
2) La data di aggiudicazione provvisoria e definitiva;
Chiede infine di avere copia di tutta la documentazione presentata dal legale rappresentante della struttura di Crotone, comprovante i requisiti previsti dalla legge per l’aggiudicazione della gara.
Si chiede risposta scritta e orale entro i termini previsti dalla legge”.

Letto 778 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. ben scrive:

    L ambientalista fundaro non si interessa dei poveri randagi….bravo Alessandro. ..continua la battaglia…I canili sono dei lagher…gli animali soffrono e un business x chi li gestice…

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>