Castellammare, progetto depuratore Commissariato. Coppola: “Il progetto adesso andrà avanti ancora più spedito”

Pubblicato: sabato, 9 gennaio 2016
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
3

nicola coppolaCASTELLAMMARE DEL GOLFO. E’ stato commissariato ufficialmente dal Consiglio dei Ministri il progetto per la realizzazione del depuratore di Castellammare del Golfo. Il progetto, avviato dall’amministrazione Bresciani nel 2010, in tutti questi anni è stato al centro di numerose polemiche e scontri politici dentro e fuori il consiglio comunale.

Oggi è lo stesso Sindaco Nicolò Coppola che comunica l’insediamento del Commissario Straordinario del Consiglio dei Ministri che adesso avrà in mano l’intera gestione. La notizia era già stata anticipata durante il consiglio comunale del 15 dicembre. Oggi, con l’insediamento ufficiale, il Sindaco precisa: “Abbiamo un finanziamento complessivo di 23 milioni e 500 mila euro che non è mai stato in bilico. Il progetto per la realizzazione del depuratore a Castellammare e Scopello andrà avanti e riteniamo che adesso, per i poteri speciali dei quali può avvalersi il commissario straordinario, quanto da noi avviato sarà portato a termine in maniera ancora più spedita“.

Già nel 2014 era stato stabilito dal Governo di accelerare la realizzazione degli impianti di depurazione con commissari straordinari nominati con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, – continua il Sindaco Coppola – poiché il commissario straordinario ha poteri esecutivi non attribuiti ai Comuni che devono necessariamente percorrere tortuose strade burocratiche che si traducono in mesi o anni di attesa. Vorrei Castellammare Del Golfoprecisare che il commissariamento riguarda quasi tutti i  Comuni in procedura di infrazione comunitaria per la mancanza di depuratori. La nomina dell’assessore regionale Vania Contraffatto, con la quale collaboreremo, è stata adesso formalizzata, così come stabilito da tempo, e certamente accelererà i tempi di realizzazione. I finanziamenti  per la rete fognaria e gli impianti di depurazione siciliani della delibera Cipe 60/2012 erano di oltre un miliardo di euro. La Regione – prosegue il sindaco Nicolò Coppola- ha continuato a monitorare i passaggi che abbiamo fatto fino ad adesso ma la gestione è già da tempo commissariale: il 3 agosto, per fare un esempio concreto, abbiamo presentato al Ministero dell’Ambiente il progetto definitivo del depuratore di Scopello che è stato accolto favorevolmente; l’esito positivo, però, non è stato comunicato al Comune ma al Consiglio dei Ministri che è ormai competente per la procedura di commissariamento statale. Faccio queste precisazioni per rassicurare tutti“.

palazzo crociferi castellammareIl sindaco Nicolò Coppola inoltre afferma che “l’attuale progetto che stiamo portando avanti è stato da noi trovato già avviato poiché la giunta Bresciani nel 2010 ha abbandonato il progetto di ristrutturazione del depuratore esistente in contrada Cerri, già finanziato con 5.500.000,00 euro. Con atto deliberativo è stato cambiato il sito ed avviata la progettazione di un nuovo depuratore in un’area sposata in avanti di circa 300 metri. Il sito è vincolato urbanisticamente: in parole semplici ci sono almeno dieci vincoli da superare che riguardano il luogo, non il progetto e neanche la tipologia di impianto. I vincoli da superare riguardano la zona scelta. Le conferenze di servizi svoltesi all’assessorato regionale Lavori Pubblici hanno avuto lo scopo di raccogliere suggerimenti per mandare in gara un progetto ancora in fase preliminare. In altre parole l’impresa che si aggiudicherà l’appalto dovrà predisporre il progetto definitivo e poi ottenere, in una successiva conferenza di servizi,  il benestare per l’impianto da realizzare. Infine sottolineo che abbiamo portato avanti e seguito costantemente con attenzione l’iter per il progetto, seppure preliminare,  predisponendo anche lo studio geomorfologico –conclude il sindaco Nicolò Coppola- che è richiesto al fine di dimostrare la compatibilità delle opere con il consolidamento e dunque la messa in sicurezza, del costone roccioso sovrastante. I tortuosi passaggi che stiamo percorrendo sono in definitiva il prezzo da pagare per la scelta di un  nuovo sito che non possiamo mettere in discussione, ma solamente portare a compimento.”

Letto 1585 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. […] Alla luce del commissariamento del progetto del depuratore e del comunicato dell’Amministrazione Coppola che ne è seguito, noi dell’associazione Cambiamenti, avendo più volte in questi anni criticato la stessa riguardo la cattiva gestione del progetto, riteniamo doveroso esprimere tutto il nostro disappunto per le dichiarazioni riportate nel comunicato stesso. […]

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>