Cortiamo. Cuerdas fa il poker di premi

Pubblicato: lunedì, 14 dicembre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

premicortiamoCortiamo 2015 ha il suo vincitore: Poker di premi per Cuerdas di Pedro Solis Garcia. E’ il primo POKER della storia di Cortiamo. I quattro premi: Premio sezione animazione, Premio Segni Nuovi (attribuito dalla commissione selezionatrice interna del circolo), Premio del pubblico e il premio più importante Miglior corto, attribuito dalla giuria tecnica.

Di seguito la motivazione della giuria tecnica:
Vince la X edizione di Cortiamo il regista spagnolo Pedro Solis Garcia che con la sua opera “Cuerdas” è riuscito, attraverso l’arte dell’animazione, a coinvolgere emotivamente lo spettatore. Gli occhi della piccola e dolce Maria diventano i nostri , la protagonista cerca in ogni modo di essere di sostegno e tende la mano al suo amico speciale giorno per giorno. Il tema della disabilità e dell’abbandono di minori in un orfanotrofio è delicatamente narrato dal regista attraverso la storia della loro amicizia. I due bambini riescono a comunicare attraverso gli occhi, sorrisi, disegni, emozioni, sguardi, piccoli gesti, sogni; frutto di un’ottima sceneggiatura dell’autore, studiata nei minimi dettagli in un minuzioso lavoro di preparazione dei disegni dell’opera. Nel finale a sorpresa, le speranze di vedere il suo amico guarito svaniscono, ma il loro legame rappresentato da questo pezzo di corda, con la quale loro giocavano da bambini, sarà per tutta la vita di Maria uno stimolo a donarsi agli altri scegliendo la futura professione di insegnante.

La giuria di Cortiamo  ha assegnato anche una menzione speciale all’autore spagnolo Nacho Solana, che ha girato il cortometraggio “Namnala”, con la motivazione di “essere riuscito a raccontare il tema della crisi di lavoro a causa dell’avanzamento della tecnologia e dell’attuale immigrazione con estrema finezza. Il sapiente lavoro dell’artigiano José dona al proprio cliente una grande emozione per poter rivedere la sua amata compagna morta in un tragico incidente alla ricerca di un futuro migliore. Tale commozione consentirà a José di ritrovare il coraggio e la speranza di andare avanti, nonostante tutto, proprio come testimoniava nella sua intervista rilasciata molti anni prima”.

i cortometraggi erano 331, provenienti da 27 paesi, 172 dalla piattaforma “Festhome”, 147 con link su mail e 12 in DVD (i più lontani Nuova Zelanda, Argentina, Venezuela, Thailandia e Sud Corea). La nazione con più concorrenti, se si esclude l’Italia è la Spagna con 55 concorrenti ; invece il regista partecipante più giovane 18 anni e il più “anziano”  65 anni.

Come ogni anni l’ACEC ha patrocinato la sezione Under 25, che quest’anno ha visto vincere Giuseppe Francesco Maione col suo COSA VEDI mentre il Comune di Alcamo ha sostenuto il premio parità di genere che ha visto vincitore il corto GEMMA DI MAGGIO di Lorenzo Giovenga e Giuliano Giacomelli.

“Si consolida, altresì la collaborazione con la casa editrice Di Lorenzo che patrocina la sezione “corti e diritti” in cui il premio viene assegnato a Federica D’Ippolito col suo DEL NERO ULISSE”.

Le proiezioni e le premiazioni si sono tenute nella Sala della Comunità “Giovanni Paolo II di Alcamo

Ecco tutti i vincitori:

MIGLIOR FILM

CUERDAS di Pedro Solis Garcia (Spagna)

PREMIO DEL PUBBLICO

CUERDAS di Pedro Solis Garcia (Spagna)

PREMIO SEGNI NUOVI

CUERDAS di Pedro Solis Garcia (Spagna)

Animazione

CUERDAS di Pedro Solis Garcia (Spagna)

Cortissimi

TUCK ME IN di Ignacio F.Rodò (Spagna – Inghilterra – Stati Uniti)

 

Premio per la parità di genere – Premio Comune di Alcamo

GEMMA DI MAGGIO di Lorenzo Giovenga e Giuliano Giacomelli

Documentari

KANDIA di Jean Hamado

 

Corti e Diritti – Premio casa editrice “ernestodilorenzo”

DEL NERO ULISSE di Federica D’Ippolito

 

Scuole primarie

L’ALBERO DELLA MEMORIA di Claudio Verga – I.C. “M.Rapisardi – G. Garibaldi” Palermo

 

Scuole medie

IL VIAGGIO DI UNA T – SHIRT di Diego Ruvidotti – Istituto omnicomprensivo Rosselli – Rosetti di Castiglione del lago

Scuole superiori (Premio “Aldo Filippi”)

Premio non assegnato

Videoclip

UN VIAGGIO SENZA TE di Marco Gallo (Canta Makay)

Giovani (under 25) – Premio ACEC

COSA VEDI di Giuseppe Francesco Maione

Elenco dei corti selezionati per la serata finale (in ordine alfabetico)

CUERDAS di Pedro Solis Garcia (Spagna)

GEMMA DI MAGGIO di Lorenzo Giovenga e Giuliano Giacomelli

L’AUTRE di Marco Santi

NAMNALA di Nacho Solana (Spagna)

THE RED THUNDER di Alvaro Ron (Spagna – Stati Uniti )

UNISONO di Paolo Budassi

WUT di Sergi Marti Maldas (Spagna)

Questa era la composizione della giuria tecnica

IVAN VADORI Giornalista pubblicista  (Presidente) – da Udine, laureato in scienze e tecnologie multimediali con la tesi “Radio Aut. Grido di legalità nell’era web 2.0” presso l’Università di Udine. Produttore del documentario “Aviano, Italia” e del film “Il sole tramonta a mezzanotte”. Collabora con il Messaggero Veneto, Affaritaliani.it, il Fatto Quotidiano. Il documentario “La Voce di Impastato” è la sua opera prima. Attualmente lavoro a una docufiction su Pasolini

GIOVANNI CALVARUSO Aiuto regista , negli ultimi anni ha collaborato con importanti registi italiani: Pasquale Scimeca (La passione di Giosuè l’ebreo, Rosso Malpelo, Malavoglia), Marco Bellocchio (Buongiorno, notte), Ficarra&Picone (Il 7 e l’8, La matassa, Anche se è amore non si vede), Alfonso Arau (L’imbroglio nel lenzuolo), Renato De Maria (Il segreto dell’acqua). La sua opera prima dal titolo “31 gradi Kelvin” è stata selezionata in concorso in tre festival francesi. Sta lavorando al suo nuovo film.

ERNESTO DI LORENZO Giornalista pubblicista  , collabora alle pagine culturali di Repubblica Palermo. Nel 2009 ha fondato una nuova sigla editoriale per affrontare i temi relativi a tutti i sud del mondo, al dialogo interculturale, alla solidarietà internazionale e ai diritti umani.

GIUSEPPE MOSCHELLA Attore, regista, autore – da Palermo . Frequenta a Roma il Corso di regia cinematografica e televisiva diretto da Nanni Loy. Ha lavorato come attore e come regista con il teatro stabile di Palermo, teatro Politeama, teatro Massimo, Teatro Zelig (MI) e in altri teatri italiani. E’ stato diretto da registi come Roberto Faenza, Beppe Cino, Sandro Sequi. Ha realizzato diversi cortometraggi come attore e regista.

EMANUELA MULE’ Attrice – da Palermo. Ha iniziato ad abbracciare e amare la dimensione interpretativa approcciandosi al teatro, confrontandosi con diversi generi e lavorando in diversi teatri nazionali. Ha seguito numerosi master teatrali e cinematografici tenuti da personalità di levatura internazionale. Ha lavorato anche per il cinema e la tv (fiction e spot) e ricevuto premi per le sue performance.

DON LIBORIO PALMERI Esperto di cinema e direttore artistico della rassegna “L’altra visione” – da Trapani.

GINO PITÒ Presidente del circolo di cultura cinematografica SEGNI NUOVI. Vicepresidente nazionale dell’ANCCI. Presidente dell’ANCCI Sicilia. Presidente dell’ACEC Sicilia.

Ecco il trailer del cortometraggio vincitore di Cortiamo2015:

Letto 448 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>