Zampogne dal Mondo. Accorrete Accorrete EriceNatale è ciò che cercate. Uno slogan involontario

Pubblicato: martedì, 8 dicembre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

JO __KY3327Immerso in un ambiente tra il sognante e la festa popolare, sono stato “svegliato” da un passante che sorridendo mi ha detto: “Accorrete Accorrete Erice Natale è ciò che cercate”. Uno slogan perfetto, che ha introdotto gli avventori ad una festa dai mille colori e dalle mille emozioni. Un’atmosfera natalizia impreziosita dalla bellezza artistica di Erice Borgo Medievale, ma anche resa ancora più festa particolare dalle iniziative che hanno catturato un pubblico, tanti stranieri e ancor di più famiglie, davvero molto numeroso (Circa 20 mila persone. Fonte: Comunicato).

Grandissimo successo per le Zampogne dal Mondo, i sette Gruppi partecipanti alla Rassegna Internazionale di Musiche e Stumenti Popolari musicali, che si sono suddivisi lungo le stradine e le piazze dell’antico Borgo, esibendosi dal vivo e ricevendo il gradimento del pubblico che non si è limitato ad ascoltare ma alla fine ha chiesto anche l’immancabile foto di gruppo.

Grande la soddisfazione degli organizzatori – espressa in un comunicato -, perché che “nei primi due giorni di EricèNatale 2015/16 la città di Erice è diventata, in questo mese di dicembre, luogo e  occasione di incontro e di festa per tutti e quest’anno anche, occasione per diffondere un forte messaggio di Pace e di Dialogo tra i Popoli”.

“Il turista infatti – continua il comunicato -, potrà immergersi nella vera atmosfera natalizia visitando i tantissimi e particolarissimi Presepi, sparsi nel Borgo.

Tra questi il “Presepe più piccolo del Mondo”  realizzato sulla capocchia di uno spillo dall’artigiano trapanese, Vito Romano; Presepe che si trova all’interno del Museo Cordici, assieme ad altri preziosi, particolari e minuscoli Presepi sempre dello stesso artigiano, a quello monumentale di Callari realizzato presso il Convitto Sales e che riproduce fedelmente il borgo, i suoi abitanti e le sue attività commerciali.

Proseguendo nel viaggio tra i Presepi, si potranno ammirare quelli in terracotta del maestro Pulone o quelli dell’Ericino Cetina che utilizza solo materiali che si trovano nelle nostre zone. Ma ve ne sono tantissimi altri di ogni forma e fattura, ma tutti fatti con amore.

Insomma – conclude il comunicato – sarà un viaggio nella natività a 360°quello che si potrà fare ad Erice da qui al 6 gennaio 2016”.

Foto Comunicato

JO 7_KY8972 JO 7_KY9020 JO 7_KY8753 JO __KY3782 JO __KY3343 JO __KY3327

 

 

 

 

Letto 504 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>