Stazione dei Carabinieri di Isola delle Femmine intitolata al Brigadiere Monteleone

Pubblicato: sabato, 28 novembre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Brig. E. A. MonteleoneOggi 28 Novembre alle ore 10.00, nel 30° anniversario dell’eccidio, avrà luogo la cerimonia di intitolazione della Stazione Carabinieri di Isola delle Femmine al Brigadiere Antonio Enrico Monteleone, Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Memoria. Alla manifestazione presenzieranno il Comandante Interregionale Carabinieri Culqualber Gen. C. A. Riccardo Amato, il Comandante della Legione Carabinieri Sicilia Gen. B. Riccardo Galletta, il Sindaco Stefano Bologna ed i familiari del decorato.

 La vicenda:

Il Brigadiere Antonio Enrico Monteleone, nato a Palermo il 6 gennaio 1951, si era arruolato a soli 20 anni nell’Arma dei Carabinieri. Terminato il corso sottufficiali aveva sposato Carmela Cimò e dal matrimonio erano nate due figlie, Fabiana e Nadia. Dopo tanti anni di servizio trascorsi lontano dalla sua terra, circa un anno e mezzo prima del tragico evento, era stato trasferito ad Isola delle Femmine, piccolo paese costiero alle porte del capoluogo, quale vice comandante della locale Stazione Carabinieri.

Fino al 28 novembre 1985 non si erano mai verificati episodi di efferata criminalità, ma quella mattina, il Brigadiere Monteleone, dopo aver accompagnato le figlie a scuola, giunto in caserma, aveva sentito squillare l’allarme collegato con l’ufficio postale poco distante dalla caserma. Precipitatosi di corsa per strada insieme ad un collega, giungeva in pochi minuti davanti all’ufficio postale dove i malviventi, avvisati da un complice che li attendeva in auto, avevano già consumato la rapina e stavano per darsi alla fuga facendosi scudo con alcuni clienti presi in ostaggio. Di fronte ai rapinatori, il Brigadiere rifiutava di consegnare l’arma d’ordinanza e, nonostante fosse impossibilitato ad utilizzarla per non rischiare di ferire gli ostaggi, coraggiosamente si scagliava contro i tre, ingaggiando una violenta colluttazione durante la quale veniva raggiunto al cuore da un colpo di pistola. Sottoposto ad un delicato intervento al cuore moriva all’alba del giorno dopo. Le spoglie del sottufficiale riposano nel cimitero S. Orsola a Palermo.

Con D.P.R. del 10.5.1986, è stata conferita la Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Memoria.

Letto 636 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>