Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Un finanziamento regionale per il “Centro Antiviolenza” di Castellammare

Pubblicato: mercoledì, 25 novembre 2015
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
0

violenza-donneCASTELLAMMARE DEL GOLFO. “Ancora un 25 Novembre, ancora una giornata internazionale contro la violenza sulle donne da celebrare, ancora un’occasione per fare il punto della situazione su ciò che è stato fatto per difendere il genere femminile dalla piaga del “ femminicidio “, ancora un giorno per parlare delle “troppe cose” non dette!”. Questa considerazione, espressa dalla presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Castellammare e responsabile dello Sportello Donna, Patrizia Gioia, ha un significato ancora più forte laddove la quotidianità ci riporta in modo così evidente a quanto la violenza sulle donne sia ancora così presente nella nostra società.

“Lo Sportello Donna a Castellammare è stato istituito nel 2013, – spiega la presidente Patrizia Gioia – nasce come luogo di primo ascolto, oggi è divenuto “Centro Antiviolenza”. La violenza sulle donne non è solo un problema che riguarda la sfera femminile, ma è una questione che riguarda tutta la sfera pubblica. Occorre un piano d’azione, il che comporta investire sul tema della violenza e dell’accoglienza, si vuole soprattutto dire e preparare insieme alle donne che hanno esperienza e sapere, azioni a lungo termine, programmi di prevenzione, sensibilizzazione e formazione.”

“Questi sono gli obiettivi che vogliamo fortemente perseguire e raggiungere, insieme alle operatrici che prestano in maniera solidale e gratuita la loro professionalità a servizio della collettività, accogliendo tutte le donne che, di loro spontanea iniziativa o su invio dei servizi sociali, chiedono aiuto e supporto. Lo Sportello usufruisce di professioniste che si adoperano con seria abnegazione: R. D’Ancona, M. Foderà, G. Lombardo, psicologhe – psicoterapeute, la dott.ssa M.E. Mulè, assistente sociale, le operatrici del front office, la dott.ssa L. Di Maria psicologa, la dott.ssa F. Furco educatrice, M. Marracino, pedagogista.”

“Non si può non ricordare che solo nell’anno 2015, – continua Patrizia Gioia – in Italia 108 donne sono state vittime di “femminicidi”, per questo la Commissione Pari Opportunità e Lo Sportello Donna in stretta collaborazione con L’Assessore Marilena Barbara con delega alle Pari Opportunità, hanno puntato i riflettori sul problema per non dimenticare e sensibilizzare la cittadinanza.”Giornata-contro-La-Violenza-delle-Donne

Mercoledì 25 Novembre, Palazzo Crociferi si “Tingerà di Rosso” con l’istallazione di un video-audio come tributo alle 108 vittime .

È proprio di questi giorni la conferma dell’imminente avvio della progettazione finanziata dalla Regione Siciliana dal Fondo per le politiche relative ai diritti ed alle pari opportunità da destinare al contrasto della violenza di genere, per la nascita di nuovi centri antiviolenza e per la relativa formazione, per la quale gli  Assessori M. Barbara, S. Bologna Assessore con delega ai Servizi Sociali e Vice sindaco, la Commissione Pari Opportunità e le operatrici dello Sportello si sono spesi e mobilitati.

“Quest’ ulteriore opportunità, – conclude – che viene data allo Sportello Donna e alle sue operatrici, ci rafforza e ci aiuterà a costruire nel nostro territorio una nuova cultura della relazione fra i generi che riteniamo essere punto cruciale per sconfiggere e bandire davvero la violenza sulle donne”.

Letto 634 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>