Mazarese arrestato dai Carabinieri per furto ai danni di un’anziana

Pubblicato: martedì, 10 novembre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Njim Ramzi
Il giorno 6 novembre 2015, su ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal GIP del Tribunale di Sciacca, i Carabinieri di Partanna hanno tratto in arresto Njim Ramzi 24 enne mazarese di origini tunisine, non nome nuovo per le forze dell’ordine in quanto già tratto in arresto in una precedente operazione di polizia.

L’arresto è scaturito dalle indagini dei Carabinieri della Stazione di Partanna avviate dal 9 luglio. Un’anziana aveva denunciato di essere rimasta vittima di rapina, in abitazione, ad opera di due persone.

I malviventi, intorno alle ore 17.00, erano entrati nell’abitazione dell’anziana donna e dopo averla immobilizzato, legandola con federe da cuscino e scotch da imballaggio, hanno rovistato in tutta la casa e hanno portato via denaro e preziosi.

Le indagini, avviate immediatamente, conducevano gli investigatori a concentrare l’attenzione su un gruppo di giovani Mazaresi dediti a reati contro la persona, in particolare nei confronti di anziane donne, che venivano spesso rapinate con metodi talvolta efferati. Grazie anche al riconoscimento fotografico effettuato dalla vittima, si aveva la certezza che uno dei rapinatori fosse Njim Ramzi, che in quei giorni era già oggetto di ricerche da parte dei Militari della Stazione Carabinieri di Partanna, perché dovevano trarlo in arresto per analoghi reati, commessi precedentemente. Altresì, venivano verificati i dati circa il traffico e la posizione del telefono in uso a Njim Ramzi, la cui analisi è risultata compatibile con il luogo e l’ora della commessa rapina.

Tutti gli elementi raccolti dagli investigatori, coordinati dalla procura, venivano portati al vaglio del GIP,  che nella giornata del 6 novembre, emetteva l’ordine di arresto nei confronti del giovane mazarese, ritenendolo responsabile della sopra citata rapina.

Per tale motivo, pertanto, i Militari della Stazione gli notificavano l’ordinanza presso il Carcere di Trapani, dove lo stesso era già recluso.

Quest’ultimo arresto, va a concludere una serie di arresti operati dai Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano, che  a seguito di attività investigative, avviate la scorsa estate,  hanno permesso di assicurare alla giustizia il gruppo di malviventi che si erano resi responsabili di rapine e scippi nei confronti di anziane donne di Partanna e di Castelvetrano, destando tra la popolazione non poca preoccupazione.

Letto 363 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>