Il consiglio comunale approva atto di indirizzo per riconoscere il pagamento della trasferta ai malati oncologici

Pubblicato: venerdì, 23 ottobre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

comune di trapaniTRAPANI. A Trapani  il Consiglio Comunale ha  approvato  all’unanimità l’atto di indirizzo,  presentato da Francesco Salone nel marzo del 2014, affinchè vengano  pagate le trasferte ai malati di tumore che fanno la radioterapia fuori provincia.  Il sindaco in qualità di presidente del Distretto Sanitario, a nome dell’Amministrazione Comunale, chiederà all’ASP ed all’Assessorato Regionale alla Sanità di sostenere a proprie  spese i voucher di viaggio per i malati oncologici costretti a curarsi presso la struttura di medicina nucleare e radioterapica di Bagheria per mancanza di un reparto di radioterapia nelle provincia di Trapani. Nonostante le lunghezze burocratiche il consigliere Salone si dice soddisfatto e ringrazia il consiglio comunale per aver approvato all’unanimità la mozione; rivolge un pensiero anche ai malati che sollevarono il problema più di un anno fa e che hanno dovuto aspettare tanto tempo la risposta della politica.
Adesso  la parola passa all’amministrazione comunale per una richiesta formale all’Asp ed alla Regione per la  concretizzazione dei  contenuti della mozione,per far si  che vengano pagati i voucher di viaggio agli ammalati oncologici. Con l’occasione, lo stesso Salone, ricorda    all’assessore Baldo Gucciardi le promesse e gli impegni  presi con i trapanesi riguardo alla realizzazione del reparto di radioterapia a Trapani, nella speranza  che le sue parole possano trovare riscontro  concreto e che non vengano travolte come l’intero piano sanitario della Regione dai tagli operati di recente  dal ministro Lorenzin.

Letto 351 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>