Vittoria che da morale ai tifosi quella della Pallacanestro Trapani sul Latina

Pubblicato: lunedì, 19 ottobre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0


ducarello squadra
Vittoria della Pallacanestro Trapani sul Latina, una spinta verso l’alto al morale dei tifosi. Coach Ducarello mette in campo da subito Keddric Mays, all’esordio assoluto al Pala Conad, e subito si mette in evidenza con un canestro che vale 3. Il Latina non sta a guardare e risponde colpo su colpo.

“Nel corso della prima frazione Trapani cerca pian piano di accumulare qualche lunghezza di vantaggio, mentre il ritmo rimane elevato e la contesa scoppiettante. E’ soprattutto merito delle accelerazioni di Mays e della concretezza di Renzi e Ganeto se il quintetto di casa rimane in vantaggio al termine del primo quarto, mentre il punteggio rimane altissimo (29-17 dopo 10’ di gioco). Cercano l’allungo i granata all’inizio della seconda frazione, macinando canestri e stringendo qualche vite in difesa. Ma proprio quando la contesa sembra mettersi sui binari giusti per Trapani, arrivano in rapida sequenza due triple e un “gioco da 3 punti” di Latina, che consentono agli ospiti di riavvicinarsi sensibilmente (36-29 al 14’). E’ costretto a correre ai ripari coach Ducarello, richiamando in campo Renzi e Mays dopo un breve riposo in panchina, tuttavia nel frattempo il break esterno si dilata fino all’assoluta parità (addirittura 0-16 il parziale, per il 36-36 al 16’). Filloy rompe il digiuno di canestri granata e spezza l’incantesimo, ma ormai Latina è pienamente in partita e si arriva all’intervallo lungo con la sfida in sostanziale equilibrio. Sembra far bene la pausa alla Pallacanestro Trapani, che rientra in campo con lo stesso atteggiamento combattivo di inizio gara. I protagonisti sono sempre i soliti: l’elettricità di Mays e il talento di Renzi, grazie a cui i granata mettono di nuovo il naso avanti. In questo terzo quarto, però, inizia a fare la voce grossa anche Tommasini, che sfodera efficienza offensiva e personalità. Latina resiste bene, così che l’inerzia non torna mai completamente dalla parte granata. Su questa falsa riga si arriva fino al termine del periodo, quando il divario tra le due compagini è ancora ridotto e tutto lascia presagire un ultimo quarto da brividi. E infatti il risultato rimane in una fase di stallo, con Trapani che conserva qualche punticino di vantaggio, ma non riesce ad allungare. Sale la tensione e coach Gramenzi tira fuori dal cilindro anche qualche sporadico possesso difensivo di zona. Agli aspetti tecnici, però, di secondo in secondo iniziano a prevalere quelli emotivi e si arriva agli ultimi minuti con la partita ancora in bilico. Uglietti gioca un’ultima frazione eccezionale (ma, nel complesso, la sua è una prova di estrema solidità) e riporta i suoi fino al -2 (79-77 al 37’). Renzi e Mays rispondono dall’altra parte, ma ormai è chiaro a tutti che l’arrivo sarà in volata. Latina continua a gestire con lucidità i propri attacchi e Trapani deve sudare fino alla fine per portare a casa i due punti. Alla fine è capitan Filloy a prendersi le sue responsabilità e cavare le castagne dal fuoco, con un decisivo canestro in rovesciata. Ganeto risponde ancora ai liberi di Tavernelli e tanto basta a lasciar esplodere la gioia del Pala Conad”.

Una vittoria che da morale, ma che mette in evidenza pregi e difetti su cui lavorare. Il carattere c’è. Forse una risposta positiva o negativa la potrà dare il prossimo impegno esterno dei granata sul parquet di Scafati.

Franco Gramenzi (coach Latina): “Siamo andati male nella seconda parte della prima frazione, quando abbiamo inspiegabilmente rallentato il ritmo, giocando diversamente da come avevamo preparato la partita. Velocizzando la manovra e incrementando l’intensità, poi, siamo riusciti a rimettere in piedi la contesa e a rimanere in partita fino alla fine. Siamo stati ingenui nel finale e abbiamo qualcosa da recriminare, soprattutto negli episodi. Abbiamo una squadra giovane e dobbiamo andare avanti, ma finché lotteremo come abbiamo fatto stasera ci guadagneremo il rispetto da parte di tutti e sono sicuro che potremo guardare al futuro con fiducia”.

Ugo Ducarello (coach Pallacanestro Trapani): “Siamo sicuramente contenti della vittoria, ma, allo stesso tempo, sappiamo che la qualità del gioco espressa per alcuni tratti della gara non è stata buona. Quando riusciamo a maturare un vantaggio a nostro favore, come è accaduto stasera, non dobbiamo assolutamente intestardirci a fare delle cose che non avevamo preparato e tanto meno possiamo rilassarci in difesa. I meriti sono stati senz’altro anche di Latina, ma è chiaro che quando riusciamo a commettere meno errori e a fare la nostra pallacanestro, giochiamo decisamente meglio. Nel secondo tempo, abbiamo avuto una buona reazione, ritrovando un atteggiamento positivo, e siamo stati bravi a spuntarla nel finale. Siamo felici di essere riusciti a portare a casa i due punti ed è evidente che abbiamo dei margini per progredire, ma dobbiamo sicuramente lavorare sodo per migliorare nelle prossime settimane”.

Letto 322 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>