Oggi la messa in Lis a Mazara del Vallo

Pubblicato: sabato, 17 ottobre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

vescovo mogaveroMAZARA DEL VALLO. Monsignor Mogavero ha scelto Poggioreale per dar inizio alla visita pastorale che toccherà alcuni dei comuni ricadenti nella sua diocesi. La visita , inizierà domenica 18 ottobre, si apre  con una celebrazione in cattedrale. Alle ore 18,30 di sabato 17 ottobre , nella Cattedrale Ss. Salvatore di Mazara del Vallo, si terrà la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo, che di fatto segnerà l’inizio della visita. Poggioreale è l’ultimo paese della diocesi, al confine con la provincia di Agrigento.

Per la prima volta in un’iniziativa diocesana, la santa messa sarà anche  interamente tradotta in LIS , lingua italiana  dei segni, grazie alla collaborazione tra l’Ufficio per le comunicazioni sociali, l’Ufficio stampa e l’Ufficio liturgico e l’associazione AMINU. I primi banchi della Cattedrale, per questo,  saranno  riservati ai non udenti che potranno seguire interamente la santa messa. A Poggioreale il Vescovo  si fermerà per  tre giorni; arriverà domenica intorno alle 10,30 in piazza Papa Giovanni XXIII, dove sarà accolto dall’intera comunità e riceverà il benvenuto del sindaco Lorenzo Pagliaroli. Poi in  corteo raggiungerà la chiesa madre per la celebrazione della  santa messa.

Alle 12 incontro con  i componenti del Consiglio degli affari economici e del Consiglio pastorale parrocchiale. Alle 16 si recherà in visita  al cimitero. Seguirà l’incontro con i comitati di S. Antonio e S. Giuseppe, con  i giovani e i componenti dell’Azione Cattolica. Lunedì alle 10 visita alla casa di accoglienza degli extracomunitari ed alle 11 messa nella cappella di Sant’Antonio. Alle 12 l’incontro con l’Amministrazione comunale. Alle 16 incontro coi cresimandi e genitori e Liturgia Penitenziale con la presenza dei cresimandi di Salaparuta; Alle 18,30 incontro con la Caritas parrocchiale. Martedì il Vescovo visiterà le scuole,  seguirà l’ incontro coi ministri straordinari della comunione, e poi la visita ai malati. Ale 16 gli incontri personali e alle 18 santa messa, alla quale seguirà la piantumazione di un albero di ulivo in ricordo della Visita. Si deve al Vescovo Giuseppe Mancuso l’ultima visita pastorale nella Diocesi di Mazara del Vallo, quaranta quattro anni fa.  Già  appena eletto Vescovo, indisse la sua prima  visita il 7 marzo 1963, che iniziò in cattedrale il 10 maggio 1964. Il 23 giugno di quell’anno andò a Pantelleria. La sera del 14 gennaio 1968 era in Visita a Campobello di Mazara, nella parrocchia San Giovanni, quando nella valle del Belice si scatenò il disastroso  sisma che provocò diverse vittime, ciò nonostante , riprese il cammino pastorale per concluderlo a metà dell’anno 1971. Il 31 maggio1973 indisse una seconda Sacra Visita, che si aprì ufficialmente il 2 dicembre 1973 poi la sospensione. Monsignor Calogero La Piana, Vescovo sino al 2007, annunciò una visita che  ma non riuscì neanche ad iniziare, perché trasferito a Messina.  “La voce del Pastore” è il titolo dell’inno che il maestro Franco Giacommaro ha musicato, su testi di don Marco Renda, per accompagnare la Visita pastorale. La registrazione dell’inno  cantato dal coro diocesano diretto da Eugenia Sciacca è stata effettuata presso uno studio di registrazione  di Marsala, lo stesso inno  sarà suonato e cantato in tutte le comunità che toccherà la  visita  del Vescovo.

Letto 478 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>