Assolti definitivamente Piccolo e Cassarà perchè il fatto non costituisce reato

Pubblicato: venerdì, 16 ottobre 2015
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
0

tribunalePALERMO. Giudicato inammissibile l’appello che la procura di Trapani proponeva per non assolvere Cassarà e Piccolo dopo il processo celebrato a Trapani. Questo tradotto significa che non sarà celebrato alcun altro processo presso la corte di Appello di Palermo, in quanto il fatto di cui si parla non costituisce reato.

Nella giornata di oggi è stata la IV ezione della corte di appello di Palermo a decidere di rinunciare al procedimento, fatto che accade piuttosto raramente nei tribunali. La rinuncia del procuratore ha avuto come conseguenza immediata la dichiarazione di inammissibilità dell’appello stesso. Questa la ragione che prevede che la sentenza di primo grado rimanga assolutamente valida.

Un gran numero di appartamenti siti in via Monte Bonifato sono finiti sotto accusa e l’imprenditore Antonello Cassarà insieme all’architetto Silvio Piccolo finirono per essere processati per lottizzazione abusiva in quanto gli edifici in questione pareva superassero il volume che era stato dichiarato nel progetto da quanto rilevato dalla Polizia.

Già il processo si era chiuso con l’assoluzione per il motivo di cui sopra in quanto il giudice valutò che gli edifici furono costruiti nel rispetto di leggi vigenti e non fu superata la volumetria dichiarata nel progetto. Il pubblico ministero proprose allora l’appello e oggi giunge la notiza che non ci saranno processi da celebrare e i due vengono definitivamente assolti.

.

Letto 1729 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. Min…malafiura!!Tribunale di Trapani: dilettanti allo sbaraglio

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>