Fazio e Oddo sulle nomine Airgest

Pubblicato: sabato, 3 ottobre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

airgestTRAPANI. Dopo la nomina di Franco Giudice a presidente di Airgest arrivano le opinioni dei politici in merito alla scelta, e va sottolineato che si tratta di pareri molto discordanti tra loro. Il deputato trapanese, Girolamo Fazio, pur esprimendo un giudizio positivo sui meriti professionali indiscutibili, non ritiene positive le prospettive sulla gestione della società aeroportuale sottolineando che si tratta di una lettura in chiave politica, essendo stata la scelta del nome un accordo politico tra Palermo e Roma. Si dice sorpreso del fatto che non si sia riusciti ad individuare una professionalità del territorio, che potesse essere rappresentativa e che si assumesse responsabilità anche nei confronti della collettività della provincia di Trapani.

Identico parere riguardo la nomina di Fulvio Bellomo, sebbene dirigente in settori delicatissimi della amministrazione regionale, è l’espressione di un ulteriore rinuncia della classe politica trapanese, incapace di offrire indicazioni di rappresentanza significative e di contro l’utilizzo di Birgi da parte dei vertici politici palermitani, come merce di scambio.

Mentre a Palermo la Gesap , ha individuato Giuseppe Mistretta, persona del territorio e profondo conoscitore della società di gestione dello scalo Falcone Borsellino, le scelte operate per Trapani , secondo il deputato, non fanno ben sperare in un momento di transizione estremamente delicato che l’aeroporto di Trapani dovrà affrontare nei prossimi mesi (rapporti con AMS e Ryanair) e che potrebbero appesantire ulteriormente le condizioni in cui versa lo scalo trapanese; anche se convinto che il futuro dello scalo trapanese sia nella privatizzazione non ritiene possibile lasciare ai soli soci privati la governance dell’aeroporto per rendere efficaci e produttivi gli ingenti investimenti pubblici ad oggi impegnati su Birgi.

Di tutt’altro tenore le dichiarazioni dell’on.Oddo. Il deputato regionale esprime un giudizio positivo sulle nomine del presidente e dei componenti del nuovo consiglio di amministrazione dell’Airgest che ritiene di elevato profilo professionale (unico punto di accordo con Fazio), ed in particolare quella del nuovo Presidente che pensa adeguate al ruolo centrale che riveste l’aeroporto di Birgi, strumento indispensabile di sviluppo economico.

Il nuovo CDA è chiamato alla realizzazione di un polo della Sicilia occidentale, che coinvolga gli aeroporti di Trapani e Palermo, attraverso una sinergia tra Airgest e Gesap ,i due gestori aeroportuali, superando le contrapposizioni sterili e campanilistiche. La speranza di Oddo è che si possa realizzare un grande polo che sia in grado di attrarre importanti operatori internazionali del settore, andando ad investire nei trasporti e nello sviluppo turistico della Sicilia. In questi giorni, intanto, si registrano voci di cancellazioni di voli Ryanair, in seguito agli accordi disattesi dai comuni in merito ai contributi economici che dovevano andare allo scalo, come da accordi stipulati sul territorio per favorire l’incremento dei voli su Birgi e la permanenza della compagnia aerea, unica utilizzatrice al momento dello scalo stesso.

Letto 616 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>