Alle fiamme il vespasiano donato da Abc al comune di Alcamo

Pubblicato: sabato, 3 ottobre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
3

piazza pittore renda alcamoALCAMO. I bagni che Abc ha donato alla cittadinanza per coprire le esigenze di due grandi ville, come quella di piazza Pittore Renda e piazza della Repubblica, sono stati comprati grazie ai fondi recuperati dai consiglieri comunali del gruppo che hanno tagliato la propria retribuzione pubblica per consegnare alla cittadinanza opere pubbliche. Ieri sera, e per la seconda volta, è stato dato alle fiamme uno di questi due vespasiani che sono stati dimenticati dal comune.

Lo sfogo di Abc è chiaro, alle fiamme è stata data la civiltà, e il comune in qualche modo è responsabile di aver lasciato all’incuria e all’abbandono queste opere.

Di seguito lo sfogo del gruppo politico: “Ieri sera abbiamo appreso che, per la seconda volta in una settimana, è stato dato alle fiamme uno dei due vespasiani che Abc ha donato agli alcamesi. Il nostro gesto è nato dall’esigenza di dotare le due grandi ville, Piazza Pittore Renda prima e Piazza della Repubblica poi, di un servizio primario ed essenziale per la dignità di quanti, anziani e avventori, si vedevano costretti a fare i loro bisogni per terra, dietro gli alberi, sui muri.

Il sindaco di allora, Bonventre, così come il suo assessore Salvatore Cusumano, ci avevano assicurato che avrebbero programmato una costante pulizia di fatto mai avvenuta. Insediatosi il Commissario Arnone, abbiamo chiesto a lui di occuparsene denunciando il grave stato di incuria e abbandono e avvertendolo che il vespasiano di Piazza Pittore Renda, molto frequentato, era maleodorante e impraticabile. Proprio ieri il nostro consigliere Dara, dopo una serie di rimbalzi da un ufficio all’altro, era riuscito ad ottenerne la pulizia in via del tutto eccezionale. Ieri sera, per la seconda volta, qualcuno lo ha incendiato con degli pneumatici. Il significato di questo gravissimo gesto non lo conosciamo ma ci auguriamo venga fatta chiarezza e che il Comune, nella persona del suo rappresentante Dott. Arnone, denunci l’accaduto e dia disposizioni affinchè venga riparato e manutenuto come dovrebbe, pulito quotidianamente come accade in tutti i paesi civili del mondo”.

Letto 1994 volte.
2 Commenti
Dì la tua
  1. Salviamo almeno quello di Piazza della Repubblica. Un fontaniere lo controlli e provveda alla sua manutenzione almeno dico almeno ogni 4/5 giorni

  2. Giovanni scrive:

    Non per volere difendere nessuno, ma proprio venerdì ho visto impiegati del comune che pulivano il vespasiano dai resti di operazioni direi non idonee all’uso dell’orinatoio, …. se poi si vuole criminalizzare a tutti i costi fate pure e continuate a difendere, cavalcando la moda ipocrita del finto buonismo, ed a volere accogliere a costo zero l’orda di barbari che imperversa in questi giorni in Alcamo. Ma scusate dimenticavo…. è ora di fare campagna elettorale e bisogna trovare “capri espiatori” a cui addossare responsabilità proprie di una classe politica di bassissima levatura. Questi soggetti che sporcano, perchè non hanno scelta, sono senza permesso di soggiorno (abusivi) e lo sanno tutti ma nessuno fa niente, si preferisce criminalizzare altri soggetti … ma solo perchè di moda!
    P.S.: Non sono affatto razzista ma ritengo sia giusto che le regole vadano rispettate da tutti e che quindi, nella fattispecie, gli irregolari vadano espulsi.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>