D’Alì: «Operatori trapanesi vero esempio di accoglienza turistica»

Pubblicato: mercoledì, 30 settembre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Senatore d'alì antonioTRAPANI – È di oggi la notizia secondo la quale Trapani è fra le destinazioni turistiche più convenienti (si piazza al diciottesimo posto) e la prima in Italia nella classifica stilata dal Trivago Best Value Index 2016. Si tratta di una graduatoria delle destinazioni con il migliore compromesso tra qualità e prezzo degli hotel.

«La rilevazione è particolarmente importante perché è stata fatta da uno tra i primi operatori del mercato turistico internazionale – spiega il Senatore Antonio D’Alì -. É quindi scevra da qualsiasi eventuale sottolineatura non tecnica. Tutto questo non fa altro che consacrare le capacità dell’accoglienza degli operatori trapanesi che è cresciuta in maniera esponenziale negli ultimi dieci anni anche grazie ai momenti di internazionalizzazione che sono stati promossi dal 2005 fino ad ora. E quindi si dimostra come i privati sappiano raccogliere strade importanti tracciate dai grandi eventi e riescano a superare, peraltro migliorandole, anche le più ottimistiche previsioni».

«L’auspicio è che a questa consolidata professionalità degli operatori alla quale bisogna dare continuità e sempre maggiori possibilità di crescita, si accompagni anche la qualità dei servizi in capo alla pubblica amministrazione. Mi riferisco sia a quella locale che a quella regionale che purtroppo oggi pare non vedano Trapani tra le prime nelle classifiche di gradimento».

«Io ritengo che l’indispensabile miglioramento dei servizi e l’accertata professionalità e qualità dell’accoglienza degli operatori turistici privati potranno portare la nostra città sempre più in alto nelle graduatorie nazionali e internazionali e sempre più all’attenzione del turismo che rimane la fonte primaria di economia e sviluppo del nostro territorio».

Letto 515 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>