Festa del Teatro Ragazzi e Giovani. Il Teatro come luogo di arricchimento, riflessione, sogno e svago.

Pubblicato: giovedì, 24 settembre 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Selinus locandine stagione 2015-2016-4Il Teatro molte volte è visto come qualcosa di “pesante”, peccato che chi dice ciò non è mai stato a teatro, non ha mai potuto godere di momenti di vera arte e di vero divertimento, i migliori attori danno il loro meglio a teatro, che risulta più diretto rispetto al film o alla tv. Quindi “Viva il Teatro”.

Tra le numerose opere teatrali da segnalare che il 26 e 27 settembre avrà luogo la “festa del teatro ragazzi e giovani” del Teatro Selinus di Castelvetrano, progetto del Teatro Libero di Palermo, che anche quest’anno curerà la programmazione del Teatro Selinus. Ben sei spettacoli, per un pubblico di bambini, ragazzi e giovani, insieme alle famiglie, si alterneranno sul palco del Selinus, aprendo così la stagione 2015/2016 del Teatro della Città di Castelvetrano.

L’intento del Comune risulta quello di “promuovere una nuova stagione teatrale in collaborazione con i cittadini, le compagnie teatrali, le istituzioni scolastiche, il pubblico e l’intera comunità, riflettendo sulla necessità e l’urgenza di un teatro come luogo di arricchimento, riflessione, sogno e svago”.

 

In un comunicato il Sindaco Errante dichiara che “l’Amministrazione Comunale è ben lieta di rinnovare la fiducia al Teatro Libero di Palermo – Stabile d’innovazione della Sicilia – che è presente a Castelvetrano già da alcuni anni, e lo fa con un investimento comune per il triennio 2015-2017 che vede il Teatro Libero impegnato anche sul piano di una manutenzione del bene monumentale e di un rinnovamento di linguaggi”.

 

Ma vediamo il programma: “La festa del Teatro, inizierà sabato 26 settembre alle ore 11 con la riapertura  del rinnovato  Teatro Selinus, alla presenza del Sindaco Avv. Felice Errante, di Beno e Luca Mazzone, direttori artistici del Teatro Libero, e la presentazione della stagione 2015/2016, che prevede diversi cartelloni: il serale con 9 titoli tra prosa e danza; il domenicale rivolto alle famiglie a teatro con 5 titoli, il mattutino, rivolto alle scuole della Città e del territorio circostante e che prevede una programmazione differenziata per diversi pubblici, dal primo ciclo delle elementari sino alle ultime classi delle superiori, con oltre una dozzina di titoli.

Un giusto equilibrio tra classici e drammaturgia contemporanea che spazia nel vasto repertorio che pone la riflessione sul presente, sull’uomo e le sue contraddizioni, attraverso il teatro e la danza.

Alle ore 11.45 avrà luogo il primo spettacolo della FESTA: “Il giovane principe e la verità” di Jean-Claude Carrière, regia Beno Mazzone. Gli spettacoli proseguiranno, come previsto nel pomeriggio-sera di sabato e tutta la domenica 27.

 

La Festa del Teatro ragazzi e giovani

Cinque titoli (“Il giovane principe e la verità” di  Jean-Claude Carrière, “Wow” di Sharavan Clown, “La città delle Volpi” di Annamaria Guzzio e Lia Chiappara, “Mariarosa Civetta Paurosa” di Franco Giorgio e “Il visconte dimezzato” di Italo Calvino” proposti dal Teatro Libero di Palermo e dal Centro Teatro Studi di Ragusa ed il Pinocchio di Giacomo Bonagiuso, Valentina Di Piazza e Sara Fittante dell’Accademia Centonze di Castelvetrano alle ore 16.30) che si alterneranno per due repliche ciascuno nel corso della due giorni, dedicata proprio ai ragazzi e ai giovani. Sono previsti momenti di riflessione e discussione fra gli artisti partecipanti e gli insegnanti e i ragazzi e giovani rappresentanti delle diverse Scuole che cono stati invitati a partecipare. Per questo sono previste formule di abbonamento a prezzo simbolico di €5 per cinque spettacoli, oltreché biglietti singoli a €3.

 

La stagione del Teatro Selinus  inizierà ad ottobre con:

Il cartellone serale

Il cartellone serale con un turno serale e uno pomeridiano la domenica, invece, prenderà il via Sabato 24 ottobre alle ore 21.15 con “Personaggi” una produzione del Teatro Libero di Palermo, tratta dai personaggi delle novelle di Luigi Pirandello. Creazione di Lia Chiappara su adattamento drammaturgico di Annamaria Guzzio, lo spettacolo si replicherà la domenica 25 alle ore 17.30. Il cartellone proseguirà con un giusto equilibrio tra classici e drammaturgia contemporanea che spazia nel vasto repertorio che pone la riflessione sul presente, sull’uomo e le sue contraddizioni, attraverso il teatro e la danza. Domenica 29 novembre alle ore 21.15, con il testo di Stefano Massini, affermato drammaturgo italiano e consulente artistico del Piccolo di Milano, “Giochi di Specchi” per la regia di Ciro Masella, un lavoro che riscrive in chiave contemporanea le due figure protagoniste del “Don Chisciotte” di Cervantes, poi la danza con Megakles Ballet di Lentini che proporrà “Frammenti di un discorso amoroso” di Laura Odierna e Salvo Romani, domenica 13 dicembre ore 21.15; Le conseguenze dell’amore di  Giacomo Bonagiuso e la compagnia Teatro Libero di Castelvetrano sabato 19 dicembre;

la drammaturgia contemporanea con “Contrazioni” di Mike Bartlett, per la regia di Luca Mazzone; “L’inverno sotto il tavolo” di Roland Topor (il 27 e 28 febbraio), regia di Beno Mazzone; il testo inedito di Manlio Marinelli, dramaturg residente del Teatro Libero, “Una pietra sopra” con Domenico Bravo (il 12 e 13 marzo), per la regia di Lia Chiappara, il secondo spettacolo di danza della compagnia trapanese Omonia (il 16 e 17 aprile) che proporrà “L’uomo nero” di Silvia Giuffrè e infine (il 23 e 24 aprile) “La tigre blu dell’Eufrate” di Laurent Gaudé per la regia di Beno Mazzone. Abbonamento per 8 spettacoli serali € 55 e ridotto under 30 e over 60 €40 / turno domenicale per 5 spettacoli €20

 

Il cartellone domenicale rivolto alle famiglie

La stagione avrà un cartellone domenicale pomeridiano, alle ore 17.30, rivolto alle famiglie: cinque titoli che si rivolgono a famiglie con ragazzi di tutte le età e che affrontano classici per l’infanzia, drammaturgie contemporanee e tematiche di forte impegno sociale. “Il piccolo violino” di Jean-Claude Grumberg, importante drammaturgo per l’infanzia e la gioventù, per la regia di Beno Mazzone, domenica 15 novembre; poi “Il visconte dimezzato” di Italo Calvino, regia di Luca Mazzone, domenica 6 dicembre; “Un bullo per amico” di Annamaria Guzzio, regia Lia Chiappara, domenica 7 febbraio; “Mariarosa, la civetta paurosa” di Franco Giorgio, domenica 6 marzo; e infine “Wow” di Sharawan Clown, domenica 17 aprile. – Abbonamento a 5 spettacoli  € 20 sia per adulti che per ragazzi.

Selinus locandine stagione 2015-2016-1 Selinus locandine stagione 2015-2016-2 Selinus locandine stagione 2015-2016-3

Letto 531 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>