Convocato per il 28 settembre prossimo il consiglio comunale ad Alcamo

Pubblicato: venerdì, 18 settembre 2015
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
1

Comune-AlcamoALCAMO – Convocato il Consiglio Comunale in seduta ordinaria per il 28 Settembre 2015 alle ore 18,30.

A seguito delle comunicazioni del Presidente del Consiglio si procederà alle risposte delle innumerevoli interrogazioni presentate dai consiglieri.

Calvaruso chiede informazioni in merito all’approvazione dei progetti nella fascia Pedemontana.

Due le interrogazioni presentate invece da Nicolosi che si focalizza principalmente sulle attività economiche svolte dal comune e, nello specifico, sulla monetizzazione ferie non godute e su rimborsi vari.

Caldarella Ignazio chiede invece dettagli sulla movida che si svolge soprattutto durante il fine settimana nel centro storico.

Molteplici le interrogazioni presentate da Fundarò la maggior parte delle quali inerenti le condizioni delle strade e della sicurezza sulle stesse. Chiede informazioni poi sulla creazione della rete tra associazioni culturali per il Co-Working, sull’attivazione del servizio bike sharing, sull’adozione del regolamento del registro unioni civili, sul funzionamento di Società, Gruppi, patti di cui è socio il comune di Alcamo.

Tra i diversi punti all’ordine del giorno si trovano invece il riconoscimento di due debiti fuori bilancio relativi a delle sentenze civili emesse dalla Corte di Appello di Palermo nei confronti del Comune di Alcamo.

Gli altri punti all’ordine del giorno sono poi:

– Modifica al vigente regolamento del Consiglio Comunale approvato con delibera n. 82 del 27/05/2014 proposta dal gruppo consiliare ABC.

– Adozione variante urbanistica al P.R.G. da zona “E 1” agricola produttiva a “F C 3.C” centro per l’assistenza e riabilitazione soggetti portatori di handicap, ai sensi dell’art. 10  comma 6 della legge  5/2/92 n. 104 relativo al progetto di un Centro Socio – Riabilitativo da realizzarsi in Alcamo nella C/da Molinelli su un lotto di terreno censito in catasto al FG. 16 PART.LLE NN.78 – 1014 E 131, per conto di C.S.L. (Consorzio Siciliano di Riabilitazione Società Consortile A.R.L.).

– Presa d’atto, per decorrenza dei termini, dell’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio giusta deliberazione del Consiglio comunale n. 150 del 25/09/2014 ( S.P.55 Alcamo – Alcamo Marina al Km 2 + 750 circa).

– Presa d’atto, per decorrenza dei termini, dell’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio giusta deliberazione del Consiglio comunale n.149 del 25/09/2014 ( S.P. 47 Alcamo – Stazione di Castellammare del Golfo).

– Rinunzi all’indennità di carica del Presidente del Consiglio ed ai gettoni di presenza dei consiglieri comunali per l’anno 2015 su proposta del gruppo consiliare ABC.

Letto 811 volte.
2 Commenti
Dì la tua
  1. Antonio scrive:

    Ancora un gettone di presenza “ONESTAMENTE” rubato! Vedremo quanti di queste sanguisughe avranno il coraggio di chiedere il voto alle prossime elezioni. Nel caso di scioglimento il comune risparmierebbe FINO ALLE PROSSIME ELEZIONI circa 700.000,00 (diconsi settecentomila euro) che questi signori continueranno a rubare indisturbati. ARPIE!!!!!!!!!!!!!

  2. Antonio scrive:

    Sig. Chiara D’Angelo prova a contare le sedute di commissioni consiliari dove ognuno percepisce un gettone di circa 80,00 euri a questi aggiungi le sedute di consiglio ed ancora le restituzioni alle aziende dove, questi che Lei difende, non vanno più a o lavorare, aggiungi gli straordinari ai dipendenti comunali chiamati ad assiste queste “cose inutili” spese di luce acqua minerale ed apparato vario, moltiplica il tutto per i mesi mancanti alle prossime elezioni (mesi otto) e poi mi dici se sono un buffone imbroglione o se sei solo una “inia”!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>