Arrestate tre persone a Marsala: coltivavano piante di marijuana nelle loro proprietà.

Pubblicato: giovedì, 13 agosto 2015
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

MALTESE GiovanniMARSALA – Continua l’attività svolta quotidianamente dai Carabinieri della Compagnia di Marsala per il contrasto allo spaccio di stupefacenti e, soprattutto, alla coltivazione delle piante di marijuana, particolarmente diffusa in questo periodo dell’anno per le favorevoli condizioni climatiche.

Dopo i due soggetti arrestati per la coltivazione di 300 piante alla fine del mese scorso con tre distinte operazioni condotte negli ultimi giorni i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Marsala e della Stazione Carabinieri di Petrosino, rispettivamente sotto la guida del Lgt. Alberto Furia e del neo Comandante Andrea D’Incerto, hanno tratto in arresto per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente:

MALTESE Giovanni, 24enne pregiudicato marsalese;
VALENTI Vincenzo, 44enne marsalese;
VALLINOTI Umberto, 34enne pregiudicato originario di Napoli ma residente a Petrosino.

Nello specifico, i militari dell’Arma hanno eseguito dei mirati servizi di osservazioni presso le abitazioni dei tre soggetti sospettati di detenere delle piante di marijuana da essiccare successivamente ed, una volta raccolti sufficienti elementi ed aver atteso il momento giusto per operare, hanno effettuato delle perquisizioni domiciliari conclusesi tutte con esito positivo.VALENTI Vincenzo

In un terreno adiacente l’abitazione del Maltese, in cui lo avevano notato recarsi spesso e con movimenti furtivi, infatti, i militari della Stazione di Petrosino hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 10 piante di marjuana di altezza variabile da 1 mt. a 2 mt..

Sono state, invece, 12 le piante di marijuana – sempre di altezza variabile da 1 mt. a 2 mt. – rinvenute sul terrazzo dell’appartamento del Valenti da parte dei militari della Radiomobile di Marsala, mentre 11 piante insieme ad 85 grammi di marjuana già essiccati ed un panetto di hashish del peso di 45 grammi sono stati trovati dai Carabinieri del Nucleo Operativo in una serra e nel garage pertinenti la casa di Vallinoti a Petrosino.

Al termine delle attività, pertanto, le piante sono state estirpate e sottoposte a sequestro unitamente alla droga rinvenuta ed i tre soggetti tratti in arresto in flagranza di reato e ristretti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Il Giudice del Tribunale di Marsala, all’esito delle convalide degli atti eseguiti, dopo aver avallato l’operato dei militari dell’Arma ha applicato a Maltese e Valenti la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria mentre Valinotti è in attesa della celebrazione dell’udienza che si terrà nella giornata odierna.

VALLINOTI UmbertoI servizi dei Carabinieri di Marsala continueranno ed, anzi, saranno intensificati nei prossimi giorni, soprattutto in vista del ponte di Ferragosto rafforzando la presenza sul territorio delle pattuglie dell’Arma, in particolare, durante gli orari serali e notturni, effettuando controlli alla circolazione stradale con l’uso dell’etilometro nonché pattugliamenti nel centro urbano e aree periferiche per la prevenzione ed il contrasto dei reati predatori ed inerenti gli stupefacenti.

Letto 814 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>