Il Gal Elimos presenta un ulteriore progetto per la promozione e sviluppo del territorio

Pubblicato: lunedì, 10 agosto 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
1

logo Gal ElimosA seguito della rendicontazione dei Gal di Sicilia, fatta dall’Assessorato Risorse Agricole, è emerso che il Gal Elimos è tra i primi tre Gal in termine di spesa delle somme erogate. A fronte di questa positiva azione l’Assessorato ha deciso di premiare il Gal Elimos consentendo la presentazione di un ulteriore progetto a regia diretta, raggruppante più azioni di promozione e sviluppo del territorio, per una spesa complessiva di 150.000,00 euro.

È stato quindi redatto, in brevissimo tempo, dalla governance del Gal Elimos, un progetto di strategia di sviluppo locale che, nella seduta straordinaria dell’otto agosto, il CdA ha approvato, prevedendo una campagna informativa e promozionale del «tempory store» di Milano, una serie di incontri di programmazione culturale nelle tre aree omogenee del Gal Elimos, la partecipazione al «Cous-Cous Fest 2015», la partecipazione alla manifestazione di interesse turistico-agricolo ed enogastronomico del Comune di Partanna, la partecipazione all’evento promozionale dei territori a Palermo presso i Cantieri Culturali della Zisa.

Nelle prossime settimane saranno pubblicati i bandi per la partecipazione alle azioni delle aziende del territorio del Gal Elimos. In particolare saranno di sicuro interesse le iniziative per il «tempory store», che vedrà coinvolte le associazioni del territorio quali Agriturist Trapani, Confagricoltura, Consorzio Vastedda del Belice e Consorzio vitinicolo Salaparuta Doc. Questo progetto si aggiunge alle numerose altre iniziative messe in cantiere dal Gal Elimos per il mese di settembre ed ottobre 2015.

Letto 801 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>