A Trapani, “InChiostro d’Autore”

Pubblicato: martedì, 4 agosto 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

downloadTRAPANI. Il Chiostro di San Domenico a Trapani apre le sue porte ad un altro appuntamento della rassegna letteraria “InChiostro d’Autore” a cura del giornalista Marco Rizzo: martedì 4 agosto 2015, alle ore 19.00, Giacomo Pilati presenterà a Trapani per la prima volta in assoluto “Le Siciliane” (Di Girolamo Editore). Sarà un’occasione per parlare della forza delle donne siciliane e dell’esperienza di Pilati come giornalista in questa terra, che lo ha portato a incontrare tante storie meritevoli di essere tramandate.
Marco Rizzo nella sua carriera ha collaborato con varie testate tra cui L’Isola possibile, Il Giornale di Sicilia, Fumo dichina, e con l’agenzia di stampa ANSA. È il fondatore del portale Comicus.it e, assieme a Sergio Algozzino, della rivista antologica sperimentale Mono, edita da Tunué. Come sceneggiatore di fumetti la sua produzione spazia dai racconti brevi di vario genere (noir, fantascienza, supereroico e sociale) ai romanzi a fumetti, ma si è particolarmente distinto all’interno del nuovo filone “giornalismo a disegni” (graphic journalism).Ha collaborato come editor e traduttore per Edizioni BD e Magic Press e dal 2010 svolge quel ruolo per Panini Comics.
Ha scritto per diverse testate: Il Giornale di Sicilia, La Sicilia, Reporter, la Repubblica, Il Diario , Avvenimenti, I Siciliani, Anna, Trapani Nuova,Bell’Italia, Qui Touring, La Madia Travelfood, Gente Viaggi, Dove, Cucina e Vini, Plain Air.
Per le sue inchieste giornalistiche ha vinto due volte il Premio nazionale di giornalismo Giuseppe Fava 1986-1987; l’Oscar delle televisioni private Millecanali; ilPremio nazionale dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata (Aiop), il Premio Saturno 2009, il Premio We Bild -2010, il Premio Wigwam per la letteratura-2009, il Premio Unesco 2010.
Dal 2000 cura, a San Vito Lo Capo, la rassegna di incontri letterari Libri, autori e bouganvillee.
Nel 2009 dal suo libro Minchia di re, pubblicato da Mursia nel 2004 e ristampato nel 2009, è stato tratto il film Viola di mare, prodotto da Idf di Maria Grazia Cucinotta e dalla Medusa film, con Valeria Solarino, Isabella Ragonese, Ennio Fantastichini per la regia di Donatella Maiorca.
Nel 2011 ha curato ad Erice gli incontri con l’autore Parole di Venere nell’ambito del Premio Internazionale Venere.
Successivamente da un racconto sulla vita di Peppino Impastato, attraverso la testimonianza della madre del ragazzo, Felicia Bartolotta, contenuto in “Le Siciliane. Quindici Storie vere” è stato tratto lo spettacolo teatrale La mafia uccide… il silenzio pure.

Letto 363 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>