Gianquinto (PD): confermiamo la fiducia a Bologna ma chiediamo che si rispettino i punti del programma

Pubblicato: martedì, 28 luglio 2015
Vota l\'articolo
11
Vota l\'articolo
0

gianquintoCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Intervista a Francesco Gianquinto, giovane segretario del Partito Democratico di Castellammare del Golfo.

Il suo partito chiede un rilancio dell’azione amministrativa. Cosa non ha funzionato in questi anni?

La nostra partecipazione alle elezioni amministrative, che hanno visto vittoriosa questa maggioranza a supporto del sindaco Coppola, si è sempre fondata sugli obiettivi di programma che sono stati allora concordati da tutti i gruppi, senza alcuna richiesta specifica di partecipazione in giunta. In seguito alla nomina dell’Assessore Bologna, il nostro ruolo è passato in primo piano e, come tale, abbiamo contribuito attivamente alle attività dell’Amministrazione. Evidentemente, il Sindaco non ha ritenuto sufficienti i risultati finora raggiunti dalla coalizione e ha ritenuto opportuno, a distanza di due anni dall’elezione, rilanciare l’attività amministrativa nominando una nuova giunta.

Cosa chiedete al Sindaco Coppola per ripartire?

In diversi organi di stampa abbiamo riscontrato notizie non veritiere relativamente alla nostra intransigenza sulla riconferma dell’Assessore Bologna. La sua nomina sarebbe per noi un motivo di orgoglio e quale giusto riconoscimento per il lavoro svolto finora ma, come già detto, non è mai stata una questione di persone ma di obiettivi da raggiungere. Pertanto, abbiamo già concordato con il sindaco i punti salienti da portare avanti in questi 3 anni di Amministrazione, avendo sempre come riferimento il programma di mandato sottoscritto con gli elettori nel 2013, con o senza un nostro rappresentante in giunta.

L’ azzeramento della giunta è un passaggio che avete condiviso con il primo cittadino. Siete pronti ad un cambio di guardia nella nuova giunta?

Valuteremo con attenzione la nuova composizione della giunta, ma siamo convinti che il sindaco farà le sue scelte con cognizione e riuscirà ad individuare professionalità adeguate per il raggiungimento degli obiettivi condivisi. Qualora non dovesse essere ritenuta idonea, faremo le nostre scelte, considerando sempre il mandato che abbiamo ricevuto dagli elettori con la responsabilità di governo e la nostra partecipazione finora ineccepibile. L’auspicio è che i nuovi profili siano in grado di portare avanti, senza alcun indugio, le tematiche di maggiore rilevanza come i lavori del porto e del depuratore comunale, la salvaguardia delle nostre coste, il rilancio del comparto turistico e tanti altri obiettivi che finora non sono stati sufficientemente affrontati.

Avete già un nome per la nuova giunta?
Come già ribadito, non abbiamo approfondito la questione poichè non riteniamo rilevante la presenza di una nostra figura all’interno dell’Amministrazione. Ci auguriamo, questo sì, che il lavoro svolto finora possa premiare il nostro Assessore Bologna attraverso la sua riconferma. I tanti progetti iniziati, al quale il nostro comune sta partecipando, sono il risultato più lampante da considerare ai fini di una valutazione dell’operato. A dispetto di tante critiche mosse nei nostri confronti, il nostro operato ha raggiunto notevoli risultati. Possiamo sempre migliorare, ma ritengo che alla fine del mandato avremo realizzato tutti i risultati programmati.

La base del PD è spesso insoddisfatta delle scelte del governo, quale processo di partecipazione state mettendo in atto nel vostro partito al livello locale?
La base del Partito Democratico è rappresentata dai tanti militanti che, frequentemente, si riuniscono per discutere e confrontarsi sulle attività dell’Amministrazione. La nostra responsabilità, al momento, è quella di essere attivi in termini di proposte e possibili soluzioni. Le critiche che spesso sono state sollevate da questo Partito sono sempre state mosse solo dopo un’attenta valutazione e con cognizione di causa. Non ci siamo mai limitati agli attacchi strumentali o alle considerazioni personali sulle qualità degli organi istituzionali, anche perchè non è il ruolo che ci compete. Abbiamo tante questioni aperte, non possiamo limitarci alle discussioni sterili ma dobbiamo essere quanto più produttivi possibili. Sotto tale aspetto, posso garantire l’impegno mio e di tutto il Partito Democratico. Colgo l’occasione per richiamare i nostri rappresentanti regionali e nazionali ad una maggiore attenzione e vicinanza nei confronti dei circoli locali.

6) Grazie
Grazie a voi per questo cordiale confronto. Buona estate!

Letto 1020 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. Riccardo Arena scrive:

    Bravo Ciccio, non mollare!!!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>