Metropolis: indebita ingerenza del Prefetto di Trapani sulla questione del libero accesso al mare di Scopello.

Pubblicato: giovedì, 16 luglio 2015
Vota l\'articolo
7
Vota l\'articolo
2

Tonnara_di_ScopelloIn merito all’intervento del Prefetto di Trapani, Leopoldo Falco, che ha convocato il Sindaco di Castellammare del Golfo per discutere sulla questione del libero accesso alla Tonnara di Scopello, interviene il circolo Metropolis che da anni si batte per la riacquisizione di un diritto per tutti i cittadini. Nei giorni scorsi il Prefetto avrebbe incontrato il Sindaco di Castellammare del Golfo convincendolo a sospendere la determina per il libero accesso al mare di Scopello.

Ecco la nota stampa integrale:

L’azione del prefetto, che ha invitato il Sindaco a sospendere l’ordinanza sull’accesso libero alla Tonnara di Scopello, è una pesantissima interferenza nell’azione amministrativa di un organo democraticamente eletto. Per noi del Circolo Metropolis è da considerarsi un’indebita ingerenza su una decisione amministrativa sostenuta dall’intero consiglio comunale. Ritaeniamo che questa sia una questione di democrazia. Ci chiediamo a che titolo tale atto è stato fatto, senza che ci siano motivi di ordine pubblico o sospetti di procedure illecite nell’elaborazione dell’ordinanza.

Ci chiediamo a che titolo il Prefetto, che è emanazione centralistica del Ministero dell’Interno e del Governo, possa condizionare i tempi e forse anche la sostanza di un atto amministrativo. 

Ci chiediamo inoltre di che ordine siano i motivi che l’hanno indotto a fare un passo così impegnativo, in un momento in cui c’è un braccio di ferro tra l’amministrazione comunale e la proprietà della tonnara che si è appropriata di fatto di un tratto demaniale e del mare antistante la tonnara, privatizzando indebitamente un tratto di costa, mettendo in atto nel tempo delle forti pressioni e dei forti condizionamenti di natura anche politica ai quali finora l’amministrazione ha resistito.

Auspichiamo che il Sindaco mantenga fermamente la linea sin qui adoperata e proceda senza lasciarsi condizionare da pressioni di varia provenienza rispondendo solo al diritto e alla volontà dei cittadini, difendendo i margini di agibilità politica propri di un’amministrazione comunale.  Evidentemente gli interessi che ruotano attorno alla tonnara di Scopello sono ancora più grossi di quanto si potesse sospettare ed è per questo che è tanto più necessario che l’azione amministrativa e la democrazia siano salvaguardate.
Circolo Metropolis Castellammare 16.07.15

Letto 1595 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. marino scrive:

    E’ stato,è e sarà sempre palese che quando viene emanato un provvedimento a favore dei comuni cittadini c’è sempre un DEUS EX MACHINA, in genere di natura politica o emanazione da essa, quando non è di natura mafiosa, che si dà da fare perché tutto ritorni allo statu quo.Peccato che ognuno tragga la conseguenza che ….bisogna essere furbi per vivere.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>