Castellammare, si è concluso il contest pittorico “L’acchiànati e li scinnùti”, grande partecipazione e grandi opere in gara

Pubblicato: martedì, 7 luglio 2015
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
0

11701104_10204739833448262_7303336467215871687_nCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Si è concluso il contest pittorico “L’acchiànati e li scinnùti” organizzato dall’Associazione Albergatori di Castellammare del Golfo, parte del grande progetto “Turismo in regola d’arte”. Ha vinto il primo premio l’acquarello di Fausto Rizzo di San Cataldo, il II Premio è andato a Giovanna Minagro di Castellammare del Golfo e il terzo premio a Rosario Cantone giovane artista di Sciacca. Le motivazioni della giuria, composta da composta dalla Prof. Lina Novara (Presidente della giuria), Prof Marcella Campana, Dott. Carla Ricevuto, Dott Angelo Puma e dal Sig. Giuseppe D’Anna, sono state: Fausto Rizzo: “L’autore è riuscito ad interpretare la tematica in modo personale ed appropriato dimostrando padronanza della tecnica ed equilibrio compositivo”; Giovanna Minagro: “Capacità espressiva e padronanza della tecnica pittorica caratterizzano l’opera che risulta efficace per la suggestione del colore e della luce”; Rosario Cantone: “L’efficace composizione prospettica della scala entra nel paesaggio evanescente diventando punto focale dell’opera attraverso l’utilizzo sapiente del colore”.

Il contest ha visto la partecipazione di venticinque artisti in gara e due fuori concorso, alto il valore delle opere presentate nonostante la difficoltà di una estemporanea.11401552_10204739833488263_5558474519912268258_n

“Il senso di prospettiva cambia salendo predomina il paesaggio montano e scendendo il mare, il suo azzurro, il castello eretto sul porto custode di una bellezza che sembra senza tempo. Ieri ha vinto la bellezza, ha vinto l’arte e la cultura – ha sottolineato Cinzia Plaia -. Castellammare ha partorito grandi uomini di cultura passati e presenti che hanno dato e danno lustro al nostro paese rendendolo immortale nelle loro opere. La bellezza maggiore di Castellammare non sta nel paesaggio ma nelle persone, nel loro valore culturale artistico e sociale. Nei mille modi in cui riescono a valorizzare con la loro opera artistica e/o professionale la nostra società.”11051813_10204739895529814_8733307220877259750_o

L’associazione ha istituito da quest’anno il premio “Associazione Albergatori Castellammare Cultura” a Giovan Battista Di Liberti, un Pittore che “ha sempre rappresentato nelle sue opere gli angoli significativi di Castellammare rendendoli immortali, con sapiente tocco artistico, gli effetti della luce e della prospettiva è capace di profonde suggestioni”. Giovan Battista Di Liberti è sicuramente un grande rappresentante della cultura castellammarese. Il premio è stato consegnato dal famoso attore teatrale castellammarese Faro Como: “sono i personaggi la vera arte di Battista, la vecchina alla fontana, le ballerine…. le loro espressioni la delicatezza dei movimenti sono significative di identità castellammarese e sicula allo stesso tempo, l’umanità che traspare afferma il valore di un tempo universale.” Ha sottolineato Faro Como.

11659231_1609829872629642_57731139784677163_n

L’opera di Fausto Rizzo

“L’associazione Albergatori ha raggiunto un importante traguardo, valorizzare il paese, colpire l’immaginario dei tanti turisti che si sono fermati a guardare dipingere gli artisti, ammirando le loro opere e fotografandole, – ha spiegato Cinzia Plaia Presidente dell’Associazione Albergatori – il patrimonio dell’associazione si è arricchito con le tre splendide opere premiate e con l’opera fuori concorso che Battista Di Liberti ha omaggiato all’Associazione Albergatori. Per volontà del Sindaco sarà presto allestita una mostra con tutte le opere prodotte durante il contest che per 30 giorni gli artisti hanno lasciato a disposizione dell’Associazione Albergatori.”

Letto 895 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>