CambiaMenti suggerisce alcune modifiche da apportare al lungomare per renderlo maggiormente attrattivo

Pubblicato: martedì, 30 giugno 2015
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
1

spiaggia plaiaCASTELLAMMARE DEL GOLFO – Posizionare un parco giochi e un percorso fitness, sono solo alcune delle migliorie che CambiaMenti propone all’amministrazione per tentare di dare nuova vita al lungomare della spiaggia Playa. Attraverso un comunicato si denuncia quindi lo stato di semi abbandono in cui versa il lungomare e, al contempo, quanto sarebbe possibile realizzare per far diventare la spiaggia una vera attrattiva.

“Instabile, insicuro, malsicuro, incerto, vacillante, traballante, malfermo, provvisorio, temporaneo, transitorio, effimero, sconquassato, sconnesso, pericoloso, cadente e sgangherato.

Il lungomare della spiaggia Playa sembra rappresentare allo stesso tempo il meglio e il peggio di quanto questa Amministrazione può offrire: una distesa azzurra che si estende da un mantello di sabbia con lo sfondo delle montagne a mare; ma anche ringhiere arrugginite, marciapiedi dissestati e sollevati, mancanza di cestini per i rifiuti, zona per il passeggio interamente occupata da stand espositivi per poi focalizzare l’attenzione soprattutto sul tema della mobilità e dei parcheggi.

Sotto accusa la mancanza di interventi che rendano più attrattivo il lungomare che soffre per la mancanza di attenzione. Anche quest’anno l’Amministrazione è stata incapace a mettere in atto un progetto d’innovazione del lungomare della spiaggia Playa.

Ancora una volta ci permettiamo di lanciare gratuitamente qualche suggerimento a chi è pagato per amministrare questa città:

  1. La riorganizzazione delle superfici da destinare agli stalli per gli ambulanti, posizionarli sulla spiaggia subito dopo il cordolo di separazione con il marciapiede con l’utilizzo di un’architettura leggera e morbida sia nelle forme che nei materiali rigorosamente ecocompatibili e rendendo nel contempo libero il marciapiede per il passeggio.
  2. La riorganizzazione dell’ubicazione dei parcheggi disponendoli lungo lo spartitraffico tra le due corsie. Questa nuova allocazione aumenterebbe gli stalli di parcheggio poiché attualmente lungo il lato a monte molte aree non possono essere utilizzate per permettere gli accessi carrabili e alle abitazioni, inoltre tale soluzione restituirebbe la libera visibilità del mare e una riappropriazione percettiva dell’orizzonte attualmente occultata dalle autovetture in sosta e dagli ambulanti. Tale intervento consentirà di creare una ‘distanza’ tra le auto e il mare.
  3. Realizzazione di un piano di viabilità con l’inserimento di due rotatorie poste all’inizio e alla fine del lungomare, istituendo diritto di precedenza ai veicoli che percorrono l’asse Playa. L’ingresso al lungomare avverrà solo dal lato Castellammare, mentre l’uscita sarà solo nel lato San Bartolomeo. Tale intervento permetterebbe inoltre la realizzazione di stalli di parcheggio lungo le bretelle di collegamento con la SS 187.
  4. Collocazione di pista ciclabile al margine del marciapiede nel lato mare.
  5. Realizzazione di percorso fitness con aree attrezzate in quattro zone disposte ai bordi degli attuali lidi. Le macchine per il fitness saranno installate sopra una pavimentazione anti-trauma poste sulla sabbia.
  6. Allocare lungo la passeggiata delle tende suite con fini pubblicitari i cui ricavi finanzierebbero l’intero intervento.
  7. Istallazione di aree giochi per bambini.
  8. Inserimento di vasi con fiori e piante di essenze mediterranee.

Una sinergia che nasca da collaborazione tra gli assessorati al Turismo, verde pubblico e viabilità. Non trattiamo questa ricchezza come un pezzo di vetro quando in realtà è un diamante. Vale sempre la pena “aiutare una crisalide a diventare farfalla”.”

Letto 1301 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>