Scarcerato il castellammarese accusato di aver appiccato fuoco ad un’abitazione

Pubblicato: mercoledì, 6 maggio 2015
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

tribunaleE’ stata accolta dal Tribunale della Libertà di Palermo l’istanza di riesame riguardante la misura cautelare in carcere, emessa dal Gip di Trapani, nei confronti di Camillo Finazzo. L’uomo è stato accusato di aver appicato fuoco ad un’abitazione per motivi legate ad un’eredità.

A presentare l’istanza di riesame è intervenuto l’avvocato dell’indagato, Ernesto Leone, che ha considerato eccessiva la misura cautelare applicata nei confronti dell’uomo. Tesi a cui ha dato ragione, ieri mattina, il Tribunale della Libertà di Palermo presieduto dal giudice Maria Elena Gambini. Nella stessa giornata di ieri, l’uomo è stato scarcerato e non ha avuto applicato nessuna misura cautelare. Adesso si dovrà solo attendere le fasi d’avvio di un processo, qualora si arrivi ad una richiesta di rinvio a giudizio, oppure l’ipotesi dell’archiviazione del caso. Nelle prossime udienza ci attenderanno ulteriori novità.

Letto 1021 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>