InContraDanza: sfilate, arte e divertimento

Pubblicato: giovedì, 2 aprile 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

programma terrasiniSabato 4, a Terrasini, si darà il via al quarto appuntamento della manifestazione Gal InContraDanza, che continuerà anche domenica 5. Il tutto coinciderà con le celebrazioni della Santa Pasqua e della tradizionale Festa di li Schietti.

Nel particolare sarà così organizzato:
Sabato 4 aprile alle ore 14.00 ci sarà la sfilata dei carretti siciliani curata della A. S. D. “I Cavalieri del mito e della storia”. Il mito e la storia legate all’arte del carretto siciliano si metteranno in mostra per le vie del centro cittadino in un tripudio di colori e di suoni.
Domenica 5 aprile, dalle ore 10 alle ore 12, i visitatori potranno conoscere i tesori custoditi nel Museo Regionale di Palazzo D’Aumale, il Museo di storia naturale e mostra permanente del carretto siciliano è ospitato all’interno del Palazzo D’Aumale: splendido edificio architettonico ottocentesco affacciato sul lungomare di Terrasini. Il Museo è il custode di un cospicuo patrimonio archeologico, naturalistico ed etnoantropologico.
Nello stesso pomeriggio, in Piazza Falcone e Borsellino alle ore 18.30, la contradanza risuonerà al ritmo coinvolgente del Gruppo “Il Ballo dei Pastori” e sarà anche l’occasione per vivere un momento gastronomico con l’Aperitivo del Contadino, a cura dell’Associazione APAS. La degustazione di prodotti locali d’eccezione aprirà alla scoperta del mondo del gusto di questo territorio.
A sera poi, nella suggestiva Piazza Duomo, i concerti di “Alfio Antico Trio” alle ore 21:30 e della “Mario Incudine Band” alle 22.30, incanteranno i visitatori in un connubio artistico e culturale, tra passato e futuro, tradizioni e innovazione.

Letto 389 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>