“Risparmia riciclando”: al via il progetto di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata

Pubblicato: giovedì, 5 marzo 2015
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

riciclando1E’ stato avviato ieri nel comune di Buseto Palizzolo e la scorsa settimana a Calatafimi Segesta, il progetto di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata rivolto ai cittadini. Tale progetto comprende anche i comuni di Castellammare del Golfo e Favignana.

L’iniziativa, promossa dall’associazione Green Wave (esperta in comunicazione ambientale) in collaborazione con l'Agesp s.p.a. e i quattro comuni in questione ha l’obiettivo  di sensibilizzare i cittadini a separare correttamente i rifiuti, al fine di aumentare le percentuali di raccolta differenziata e ridurre la produzione di rifiuti.

La campagna “Risparmia riciclando” è rivolta a tutti i cittadini che potranno usufruire di importanti sgravi fiscali sulla tassa dei rifiuti con un sistema di pesatura del rifiuto domestico differenziato. La prima pare del progetto prevede l’analisi dei rifiuti di tipo RSU, detto anche rifiuto indifferenziato, finalizzato a valutare i più frequenti errori di differenziazione al fine di adeguare la campagna di sensibilizzazione in ogni singolo territorio.

A Calatafimi Segesta l’analisi effettuata la scorsa settimana, sotto la supervisione di Pietro Daidone per l’Agesp, Patrizia Lo Sciuto di Green Wave, Francesco Gruppuso dell’Osservatorio Rifiuti Zero, l’Assessore  Gioacchino Tobia dell’amministrazione comunale, gli operatori ecologici Agesp e i vigili urbani.

Attualmente nel comune di Calatafimi la percentuale di raccolta differenziata si gira intorno al 45%, con punte del 70% nel 2010/2012, quando il Comune ha aderito alla strategia internazionale Rifiuti Zero.

L'analisi dei rifiuti di tipo RSU è stata effettuata con l’apertura dei sacchetti raccolti a campione nelle quattro zone rappresentative del Comune: è stata rilevata una presenza considerevole di rifiuto ancora differenziabile pari al 68% circa tra cui una notevole quantità di piatti e bicchieri di plastica; tutto materiale da riciclare dopo un rapido risciacquo. Si tratta di una percentuale alta, che evidenzia ancora la poca informazione e sensibilità sei cittadini, ma che si appresta ad essere migliorata.

Stessa cosa è stata fatta nel comune di Buseto Palizzolo,  che ha una  percentuale di raccolta differenziata pari al 45%. Oltre ai rappresentati di Agesp e  Green Wave erano presenti l'ass.re all'ambiente Francesco Poma, Lucia Colomba vicepreside dell'istituto comprensivo Pitrè-Manzoni, gli operatori Agesp e un rappresentante della Polizia Municipale.

L’analisi si è svolta presso l’autoparco comunale dove è stata effettuata l’apertura dei sacchetti presi a campione su tutto il territorio di Buseto Palizzolo. In seguito è stato stilato presso gli uffici comunali un verbale in presenza della dott.ssa Ruggirello, dirigente del Comune.

L'analisi ha evidenziato un margine di miglioramento nella differenziazione di piatti e bicchieri di plastica, materiale recuperabile. Il totale del rifiuto riciclabile presente nel sacchetto dell'RSU è risultato pari al 45%.

Queste analisi hanno evidenziato come i cittadini abbiano già un comportamento virtuoso nella differenziazione domestica dei rifiuti che può essere però migliorata attraverso la campagna informativa in atto, la cui tappa successiva vedrà gli incontri con le scuole e la cittadinanza.

L'analisi adesso si sposterà a Castellammare del Golfo il prossimo lunedì.

Letto 1370 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>