Il PSI di Alcamo a sostegno del Sindaco Bonventre. Oddo: “mi interesserò sulla questione ospedale”

Pubblicato: lunedì, 2 marzo 2015
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
11

Psi AlcamoALCAMO. Si è svolto questa mattina, a seguito delle ultime vicissitudini che hanno portato alla rottura del patto federativo con l'UCD (rappresentato dai consiglieri Nicolosi, Trovato e Ferrarella), l'incontro tra il PSI Alcamese e il Sindaco Sebastiano Bonventre.

A tenere l'incontro insieme al primo cittadino di Alcamo c'è stato il parlamentare regionale Nino Oddo, insieme ai due consiglieri socialisti Giuseppe Campisi e Stefano Milito. L'obiettivo è stato quello di formalizzare l’ingresso dei socialisti nella coalizione di  maggioranza che sostiene il sindaco Bonventre.

Interrotto  nei giorni scorsi il rapporto federativo con l’UCD (Unione Centro Democratico) - ha chiarito l’on. Oddo-  il PSI ha voluto ufficializzare il suo nuovo status come soggetto autonomo all’interno del consiglio comunale dove sono presenti i due consiglieri socialisti Giuseppe Campisi e Stefano Milito, attualmente  nel gruppo misto”.

Oltre ad aver espresso stima per il Sindaco Bonventre, il PSI con i suoi consiglieri Campisi e Milito parteciperanno ufficialmente venerdì alla prima riunione di maggioranza.

Tra gli argomenti affrontati quello della situazione dell'ospedale alcamese. Proprio il tema per cui il consigliere Antonio Nicolosi avrebbe rotto i rapporti con il PSI.

Bonventre durante l'incontro ha chiesto all’on. Oddo, componente della commissione salute all’Ars, di farsi portavoce presso l’Azienda sanitaria provinciale della carenza di organico che interessa i reparti di ginecologia e cardiologia del “San Vito e Santo Spirito”.  Bonventre si è inoltre soffermato sul progetto, già in itinere, per la realizzazione di un nuovo ospedale, in contrada San Gaetano,  chiedendo un impegno del parlamentare socialista con Roma per sollecitare lo sblocco dei finanziamenti.

Il parlamentare Oddo ha assicurato un suo intervento sia presso l'Asp che verso il Governo nazionale per la realizzazione della nuova struttura sanitaria.

Letto 1642 volte.
6 Commenti
Dì la tua
  1. Libero ha detto:

    Il reparto di ginecologia e’ stato DEBBETTATO da almeno 8 anni, ma chi M……..scriviti

  2. Raphael Hotel ha detto:

    Craxi per tutti!

  3. Tonino ha detto:

    Per passare con il PSI i due consiglieri sicuramente avranno qualcosa di personale da sistemare, si potrà verificare. Grandiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  4. Francesco ha detto:

    Non è così importante una struttura , perché fin dei conti Alcamo la struttura c’è sempre stata .la cosa da fare è rimettere il personale sanitario al proprio posto e tenersi sempre informati con le nuove tecnologie ospedalieri. GRAZIE.

  5. Elio ha detto:

    Ma che C…. vogliono fare???? ad Alcamo non c’è bisogno di ospedale, BASTANO SOLE, MARE, ARIA DELLA MONTAGNA .ETC…..in poche parole basta osservare la famosissima “BENATTIA” e pertanto Sebastiano devi deciderti, da buon medico, su cosa fare!
    In altre parole ci affidiamo al “Mago elioterapico” Salvatore o ad un “Illusioista” Nino? … Da Professore potrai anche rispondere che dipenderà dai casi da curare.
    Ma in ogni caso, da dove vieni? e comunque tornaci a cac….!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>