Sanità siciliana nel caos dopo Catania e Trapani. La Procura di Trapani apre un inchiesta sul bimbo deceduto al S’Antonio Abate

Pubblicato: domenica, 15 febbraio 2015
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
0

Trapani_Ospedale_S_Antonio_Abate_2276TRAPANI. E' morto nella notte di Venerdì il piccolo, D.C., di 23 mesi, il terzo figlio di una coppia trapanese, dopo essere stato per due volte accompagnato dai genitori all'Ospedale Sant'Antonio Abate di Trapani. A pochi giorni dall'altra triste storia della neonata morta sull'ambulanza, per via di problemi respiratori, e la mancanza di un posto per la terapia, ieri è arrivato il secondo caso che mostra tutte le debolezze della sanità siciliana

Il piccolo bimbo di trapani era stato portato in ospedale nella mattinatà di venerdì per via di febbre alta. I sanitari dopo aver somministrato una tachipirina lo hanno immediatamente dimesso. Nella tarda serata il bimbo di nuovo colto dal malore è stato portato all'ospedale dove è deceduto poche ore dopo.

Secondo l'Asp si potrebbe trattare di meningite, intanto sia l'Asp che la Procura di Trapani hanno aperto un inchiesta per accertarne le responsabilità.

Letto 1669 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>