Un alcamese si toglie la vita ad Alcamo Marina

Pubblicato: venerdì, 13 febbraio 2015
Vota l\'articolo
19
Vota l\'articolo
22

ambulanza-del-118-durante-il-soccorsoALCAMO. Un' altra terribile tragedia è avvenuta questa mattina nel territorio di Alcamo.

Un uomo, D.B., di Alcamo, si è tolto la vita, presumibilmente tra le 10 e le 12, all'esterno della propria abitazione ad Alcamo Marina. A lanciare l'allarme sono stati gli stessi familiari che non vedendolo rientrare a casa per l'ora di pranzo si sono insospettiti da questo insolito comportamento.

Immediate le ricerche e il successivo ritrovamento del cadavere, intorno le ore 14. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e gli agenti della Polizia che non hanno potuto fare altro che accertarne il decesso.

L'uomo, padre di famiglia, è stato descritto da chi lo conosceva come una brava persona e un gran lavoratore, vittima solamente della crisi economica. Proprio negli ultimi tempi, infatti, aveva chiuso la sua azienda per problemi economici, dinamiche ormai tristemente note a gran parte del sistema produttivo italiano. Probabilmente è stata questa la causa che ha generato lo sconforto dell'uomo e la conseguente decisione di togliersi la vita.

Letto 59626 volte.
7 Commenti
Dì la tua
  1. sparta ha detto:

    E NESSUNO FA NIENTE.
    D’ALTRONDE I NS POLITICI SONO ALLE PRESE CON PROBLEMI PIU’ SERI:
    TRAFFICO CITTADINO;
    DELIMITAZIONE ZTL;
    MOSCHEE PER EXTRACOMUNITARI;

    VERGOGNATEVI!

  2. Lena ha detto:

    Chi era Dino?Sicuramente una persona speciale con un gran cuore. Un vero gentiluomo, con l’onore al primo posto. L’aver dovuto licenziare tutti quei padri di famiglia lo aveva cambiato molto.Chi era Dino o Diego, come amava chiamarlo qualcuno a lui vicino?Un uomo che si era illuso di poter dare una svolta al suo destino di imprenditore e si è trovato un muro ben più alto delle sue forze.Che Dio possa perdonarlo per aver lasciato sua Moglie e i suoi due bambini in un mare di lacrime e guai.A noi, che lo conoscevamo da oltre 30 anni, non ci rimane altro che piangere la sua immensa e incolmabile assenza.

  3. claudio ha detto:

    Ciao cugino dino ho appreso della bruttissima notizia e mi addolora tantissimo io ti ricorderò come un uomo che nonostante le tue difficoltà economiche eri sempre disponibile ad offrire quel pò che avevi a disposizione senza mai chiedere nulla in cambio tu sarai sempre nel mio cuore riposa in pace cugino mio.

    • Lena ha detto:

      Hai ragione caro Claudio, Dino o Diego, come amava chiamarlo qualcuno a lui vicino, era sempre disponibile con tutti anche con chi gli aveva girato le spalle nei momenti in cui aveva più bisogno. I suoi sogni e le sue speranze si sono infranti nella burocrazia e nell’incompetenza della Nostra città una mattina di un venerdì 13. No, non pensare che porta sfortuna. Sfortunato è stato il pensare che l’onore di camminare a testa alta era più importante della sua stessa Vita. Dino era un uomo fortunato che aveva una Moglie devota e 2 Bambini splendidi. Che la sua morte non sia di esempio ma di incoraggiamento alla Vita, di non cedere ai ricatti della società ma impedire che altre madri, mogli e figli vivano il dolore straziante a cui ho dovuto assistere in questi due lunghissimi e dolorosissimi giorni.

  4. Caro Cuggino, cara Cuggina. Non riescho a crederci di quello che ho appena sentito. Mi dispiace di cuore, per la vostra perdita. Non so cosa dirvi per consolarvi. Ma io preghero per voi. Baci da Enza della Germania

  5. giuseppe ha detto:

    Riposa in pace

  6. Davide ha detto:

    RIP. Ricordate: O vi prendete cura della politica o sarà lei a prendersi cura di voi. Oggi ci vuole il Reddito di Cittadinanza più che mai. Troppi suicidi. BASTA BASTA BASTA!!!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>