Calvaruso scrive all’amministrazione sulla situazione della scuola Pirandello: “i bambini sentono freddo”.

Pubblicato: mercoledì, 28 gennaio 2015
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
1

Alessandro CalvarusoALCAMO - Alessandro Calvaruso ha protocollato oggi una lettera indirizzata al Sindaco, all'assessore della pubblica istruzione e all'assessore ai lavori pubblici e ai servizi manutentivi per mettere in evidenza la situazione di disservizio che si sta vivendo in questi giorni alla scuola Pirandello di Alcamo.

Alunni e bambini sono infatti senza riscaldamento da almeno dieci giorni e sono " "costretti" da dieci giorni - non avendo alternative - a svolgere le lezioni al freddo, muniti di cappotti e plaid."

"Non certamente per fare show, propaganda politica o evidenziare l'incapacità gestionale amministrativa, - si legge nel documento - ma per informarvi che alcuni bambini, che non sono certamente i vostri figli, in questo momento, mentre svolgono le lezioni, sentono freddo."

"Non è importante che vi vergogniate oggi, di non aver risolto tale problema dopo mesi ma che, da domani mattina, vi armiate di seria e buona volontà, dotando, prima di tutto, tutte le classi, di stufe adeguate e sicure per garantire il confort ad alunni ed insegnanti e che risolviate celermente le difficoltà più volte evidenziate, mettendovi nei panni di coloro che da troppo tempo e in silenzio, subiscono per l'inerzia di qualcuno."

Letto 948 volte.
2 Commenti
Dì la tua
  1. Pane & Panelle ha detto:

    incapaci….pavoni….massoni….e chi piu’ ne ha piu’ ne EMETTA!!!!

  2. Caterina ha detto:

    Bravo Alessandro,quando nn si tratta dei propri figli non brucia,anzi non ghiaccia.
    Sono dei mascalzoni che non vedono al di là del proprio naso. Qualcuno rinunci all stipendio per pagare il gasolio
    La stessa cosa e’ successa al classico lo scorso anno per tutto l’inverno

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>