Alcamo Marina: Comune e Ferrovie Italiane vicini a nuove soluzioni per la linea ferrata

Pubblicato: lunedì, 26 gennaio 2015
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
0

ferrovia alcamo marinaSi è svolto Giovedì scorso, a Palermo, presso la Direzione Regionale delle Ferrovie Italiane, il terzo incontro ufficiale tra Le Ferrovie (RFI) e il Comune di Alcamo per affrontare il problema della linea ferrata di Alcamo Marina.

Presenti all'incontro il Sindaco di Alcamo, Sebastiano Bonventre, l'Assessore ai lavori pubblici, Salvatore Cusumano, i Collaboratori Civici, geometra Gaspare Longo e geologo Antonio Bambina e i Dirigenti preposti per le Ferrovie.

Il Comune di Alcamo, grazie all'opera dei due Collaboratori Civici, ha avviato da tempo una serie di incontri e sopralluoghi, riuscendo a presentare anche un progetto di massima con l'obiettivo di ridisegnare, assieme alle Ferrovie, gli spazi della mobilità ferrata e stradale.

"Adesso - asserisce il Sindaco, Sebastiano Bonventre - siamo sempre più vicini a quell’'ipotesi di soluzione presentata dal Comune e che aveva ricevuto informale parere positivo da parte delle Ferrovie, ovvero l'allargamento della strada a nord della linea ferrata, realizzazione di un percorso pedonale a sud della linea ferrata in adiacenza alla Statale, demolizione dei sei obbrobriosi pilastroni che dovevano costituire l'accesso a mare in prossimità del Canalotto, realizzazione di qualche sottopasso”.

"Il clima di piena collaborazione - conclude Bonventre - lascia sperare ulteriormente in una soluzione positiva e in tempi brevi della percorrenza sottolinea, laddove si riscontrano alcune strettoie che impediscono anche l'accesso ai mezzi di soccorso e della strada statale che rappresenta enormi pericoli per i pedoni che attualmente non hanno spazi dedicati."

Letto 2449 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. Alberto ha detto:

    Eliminare completamente la ferrovia dal lungomare di Alcamo marina quanti e quali disaggi comporterebbe? Che costo ha questa tratta ferroviaria per la comunità e quanto riesce ad essere utile? Mi pongo questi domande perchè vedo treni in transito con una carrozza o al massimo due semideserte e pure gli spostamenti da Palermo verso la provincia e viceversa avvengono anche quotidianamente con pendolari, tutto tramite gli autobus
    si potrebbe fare un passo in più rendere il lungomare e tutta la linea ferroviaria utile, anche un richiamo per turisti per coloro che voglio attraversare le campagne Siciliane da nord a sud in un percorso fuori dal tracciato stradale con la possibilità di collegare due aree archeologiche, non è un sogno da altre parti tutto ciò è stato realizzato vi esorto a guardare questo sito grazie

    bicicletta.bonavoglia.eu/bici+treno/dismesse.html

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>