Nuove perizie sulle intercettazioni del caso Denise Pipitone

Pubblicato: domenica, 18 gennaio 2015
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

denise pipitoneMAZARA DEL VALLO. Disposta una nuova perizia sull' intercettazione della conversazione avvenuta  tra Alice Pulizzi e la sorella Jessica dalla quale emergeva il coinvolgimento della madre delle due ragazze, Anna Corona, nel sequestro e nell' uccisione di Denise Pipitone, la bimba scomparsa da Mazara del Vallo il 1 settembre del 2004.

A disporre ciò la  Corte d'appello di Palermo, presieduta da Raimondo Lo Forti. Ricordiamo che Jessica Pulizzi è sottoposta a processo d'appello, dopo un'assoluzione in primo grado con l' accusa di sequestro di persona, la ragazza è sorellastra della piccola Denise per parte di Padre. L'intercettazione, riemersa dopo anni di indagini,  è stata  prodotta dalla difesa di parte civile della madre di Denise, Piera Maggio. Nella conversazione, Alice dice a Jessica che a uccidere la bambina sarebbe stata la madre, Anna Corona. "La conversazione è molto disturbata"  obietta la difesa della Pulizzi "non è assolutamente utilizzabile".

Sul banco dei testi, davanti alla Corte d'appello, Alice Pulizzi, dal canto suo,   ha fortemente  negato di avere mai accusato la madre.Visti questi sviluppi e le obiezioni sollevate  i giudici hanno disposto che venga riascoltata e trascritta da un collegio di periti. La Procura di Marsala intanto, alla luce dell' intercettazione prodotta, ha aperto un'inchiesta, stavolta non più per sequestro di persona, ma per omicidio. L'udienza è stata rinviata al prossimo 30 gennaio prossimo.

Letto 1588 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>