Condannato per diffamazione l’ex segretario del PD alcamese Giuseppe Canzoneri

Pubblicato: sabato, 17 gennaio 2015
Vota l\'articolo
9
Vota l\'articolo
1
Giuseppe Canzoneri

ALCAMO. L'ex segretario del PD Alcamese, in passato dirigente della CGIL funzione pubblica, Giuseppe Canzoneri, è stato condannato dal Giudice di Pace di Alcamo, Paolo Tesoriere, al pagamento di una multa di 800 € per aver diffamato l'ex dipendente comunale, Antonino Spinò. Canzoneri oltre la multa dovrà anche pagare 1300 di spese processuali e risarcire i danni subiti dalla vittima (quest'ultimi verranno stabiliti in separata sede).

I fatti in questione risalgono alla seduta consiliare tenutasi il 24 febbraio del 2011, durante il periodo dell'amministrazione Scala.

antonino spinò

In quella sede Canzoneri, allora capogruppo del PD,  in merito al riconoscimento del debito fuori bilancio a favore di Spinò (a conclusione della sentenza sul caso di mobbing al Comune di Alcamo, vinta dall'ex dipendente comunale) ebbe a dire: "a quell'epoca lui (Canzoneri) ebbe ad interrogare diversi dipendenti compreso il Sig. Spinò, per verificare l'esistenza di casi di mobbing e gli fu risposto che non ve ne erano stati. Suggerisce quindi di recuperare tutta la documentazione e di riutilizzarla nel ricorso in appello e non deve passare il messaggio che questo dipendente possa essere stato mobbizato solo perchè era di centrodestra".Affermazioni queste, avvenute tra l'altro dopo una sentenza, considerate offensive da parte del giudice per la reputazione di Antonino Spinò.

Un'altra conclusione giudiziaria positiva nei confronti dell'ex dipendente comunale a seguito di un faticoso e tortuoso iter giuridico.

Letto 4992 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. Pane & Panelle ha detto:

    il clima che si respirava in quel periodo era davvero pesante…era come se ci fosse la polizia segreta della ex DDR…la famosa STASI….tutti controllati e schedati….e se non eri con loro ….eri un nemico da eliminare….GRANDE NINO!!!!
    Contro i cattivi che hanno le membra impestate di crudelta’….possano bruciare all’inferno.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>