Articolo 4 – Noi per Alcamo prendono le difese della giunta e dell’Ass. Papa sulla questione del S. Ippolito

Pubblicato: giovedì, 15 gennaio 2015
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
5

articolo 4ALCAMO - A seguito delle polemiche sollevate ieri dall'ex assessore Abbinanti sulla concessione dello stadio Sant'Ippolito all'ASD Alcamo Calcio per lo svolgimento degli allenamenti pomeridiani, arrivano le prime prese di posizione da parte di alcuni gruppi consiliari.

Così il gruppo politico "Articolo 4 - Noi per Alcamo" prende le distanze, attraverso una nota, da quanto affermato da Abbinanti, ritenendo le sue dichiarazioni "inappropriate e deliranti".

Si continua nella nota "che la Giunta Municipale e l'Ass. Papa hanno agito nel rispetto delle normative vigenti e che si è proceduto nel modo indicato per accelerare al massimo l'apertura del suddetto stadio che, allo stato attuale, ancora non può pubblicamente essere utilizzato, come dovrebbe esserne a conoscenza chi si è occupato della questione".

"Riteniamo che il dialogo sia la base su cui poter operare e che l'Assessore Papa è sempre stato disponibile con la Consulta dello Sport, con le Associazioni ed i privati cittadini affinché le strutture sportive tutte potessero avere il massimo utilizzo da parte di tutti; si ricorda che, nel recente passato, il manto erboso dello Stadio Catella è stato gravemente danneggiato per l'eccessivo uso concesso da parte del precedente Assessore e che molto ci si sta impegnando per renderlo nuovamente efficiente."

"Forse talune scomposte esternazioni - si conclude - sono dovute ad eccessivi nervosismi che non fanno parte del nostro bagaglio culturale e politico."

Letto 2008 volte.
7 Commenti
Dì la tua
  1. Federico ha detto:

    La vergognosa assegnazione all’ASD Alcamo è stata sventata.
    Tutti sono privati sia ASD Alcamo Calcio sia la polisportiva Alquamah sia le scuola calcio tra cui annovero le più grosse Ludos Alcamo e Adelkam
    Penso che x le attività pomeridiane debbano essere privilegiate le scuola calcio e indirettamente i bambini.
    L’assessore cosi operando in questa maniera si è dimostrato assolutamente inadeguato.
    Del resto ci ritroviamo con un assessore che nessuno ha votato, delegittimato politicamente e messo li solo per ripagare qualcuno!!!!
    La vergogna continua………..

  2. Giuseppe ha detto:

    Assessore inadeguato, non penso che ci sia malafede, ma l’inadeguatezza risulta chiara e lampante.
    Del resto ci ritroviamo un assessore non votato dai cittadini e quindi democraticamente delegittimato.
    Scuole calcio sono società o associazioni private che svolgono una funzione sociale pubblica non indifferente, innanzi tutto tolgono i bambini dalla strada, dando loro momenti di aggregazione e confronto.
    E’ vergognoso e bieco non considerarle…

  3. Al di la delle vostre proteste, giuste o sbagliate che siano, vi ricordo che gli assessori non vengono eletti ma nominati dal Sindaco.

  4. Giuseppe ha detto:

    Ma il sindaco ne aveva nominati altri in campagna elettorale e si era presentati con quelli x governare. Come mai ora mi trovo questo papà. Formalmente ineccepibile, ma politicamente degradante è oltraggioso della volontà popolare. Io non avrei mai e poi mai votato una giunta con Papà tale Manno e il Coppola. Siamo oramai allo scambio di poltrone !!! Mortificante e vergognoso e gli effetti si vedono con l’inadeguatezza e il degrado delle scelte. Politica oramai morta e umiliata da questa gente è dal sindaco!!!!

  5. Fabrizio ha detto:

    Sarà inadeguato per assegnazione campo Sant’ Ippolito, ma molto celere ed adeguato per concessione contributi ad associazioni vicine al movimento art 4. Ass. PAPA vattene finché sei in tempo.

  6. Federico ha detto:

    Il sindaco in campagna elettorale si è presentato con una squadra di assessori, perchè ora li ha cambiati??
    Chi ha voluto ripagare?
    Io non avrei mai votato un sindaco con assessori come Melodia Manno Papa etc…..
    Questa è mancanza di rispetto per gli elettori che lo hanno votato.
    Poi giuridicamente sono d’accordo che può cambiare chi vuole, ma politicamente trattasi di disprezzo della volontà popolare.

  7. Ricordo ai signori che non c’è da meravigliarsi solo della politica alcamese; vi faccio presente che in Italia abbiamo tutt’oggi un Presidente del Consiglio non eletto dal popolo. Penso che sia il terzo(grazie a quel buon tempone di Giorgio Napolitano); sicuramente l’assessore Papa ha sbagliato, possibilmente anche in buona fede, ma da quale pulpito viene la predica, dal ex amministratore Abbinanti. La verità che i vari Abbinanti e altri rappresentano il passato politico della ns. città. Il futuro è dei nostri giovani con le loro idee innovatrici. Alcamo ha bisogno di idee e progetti nuovi per migliorare la qualità di vita dei suoi cittadini. Basta con il passato e il riciclaggio dei vecchi nomi sotto varie sigle politiche.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>