Il PD di Alcamo va avanti dopo la fuoriuscita degli amici dell’ex Sindaco Scala

Pubblicato: giovedì, 8 gennaio 2015
Vota l\'articolo
11
Vota l\'articolo
1

pdALCAMO. I democratici hanno voglia di proseguire il loro cammino dopo la fuoriuscita dei consiglieri comunali Stabile e Vario che insieme agli altri due eletti nel PD, Fundarò e Coppola hanno dato vita ad un nuovo gruppo politico. Anzi, forse, l'entusiasmo e la voglia di restaurare un nuovo PD alcamese è aumentata a seguito di questa scelta.

"Il Partito Democratico è vivo - si legge in una nota stampa - e ha voglia, oggi più che mai, di lanciare la sua azione politica per essere ancora riferimento affidabile di una buona amministrazione della città. Il PD di Alcamo prende atto così dei sedicenti “ripensamenti ideologici” dei consiglieri che hanno deciso di fuoriuscire dal partito stesso, creando, con la regia di una classe dirigente, un nuovo soggetto politico. Pertanto, a coloro che di nuovo hanno solo il nome e che ormai hanno abbandonato definitivamente il Partito Democratico auguriamo di proseguire un percorso politico lineare che non si nasconda dietro il rinnovato interesse a fare politica in favore dei cittadini".

"Le dialettiche interne che - prosegue la nosta stampa - con onestà intellettuale affermiamo esistere ,  portano a rendere  il PD alcamese  un luogo di confronto aperto a tutte le componenti di partito, confronto che ha già avuto un suo avvio per dare inizio ad un partito che ha voglia di rilanciare la sua azione politica per ricominciare a essere  riferimento in Città per una politica inclusiva delle varie anime del PD".

Nelle conclusioni il PD alcamese fa anche un mea culpa degli errori passati ed è pronto ad avviare una nuova fase lontana dal passato, coinvolgendo nuovi attori sociali della città.

"La classe dirigente che rimane - concludono i democratici - che nel tempo si è rinnovata e che continuerà a farlo, rappresentata in questo momento in Consiglio Comunale dal Presidente, crede nei propri ideali ed è pronta ad affrontare,  la realtà politica di Alcamo piuttosto che scappare verso altri lidi. Il PD di Alcamo è pronto a continuare il suo dialogo con la Città, proponendo un linguaggio nuovo che superi alcuni errori della passata classe dirigente prestando particolare attenzione al coinvolgeimento di movimenti ed associazioni civiche ed ambientaliste presenti nel territorio che possano trovare nel PD una casa dove abitare in armonia, nella piena valorizzazione delle diversità ideali e far diventare le stesse idee proposte da trasferire e condividere con chi amministra".

Il PD fa anche sapere che al più presto organizzerà un'assemblea cittadina aperta a tutte le sensibiltà alla presenza della segreteria provinciale e regionale del Partito Democratico.

Letto 1421 volte.
2 Commenti
Dì la tua
  1. elio ha detto:

    Bravi .. rottamiamo chi ha amministrato in proprio il PD LOCALE E NON e creiamo assieme un’appendice del partito che si proponga realmente come partito di “SERVIZIO AL CITTADINO” ….. e, comunque si chiamino, AL DIAVOLO TUTTI I SUDDITI DEL POTERE!

  2. AlcamolibertaS ha detto:

    Caro Elio, il Pd è il partito del potere, oggi più che mai. Lo è a Roma, a Palermo e ad Alcamo. A fare ciò che tu proponi non rimarrebbe nessuno…

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>