Buche transennate a Castellammare, protestano i cittadini

Pubblicato: sabato, 3 gennaio 2015
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
0

20150102_155841CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Quello delle buche per le strade, a Castellammare, è un problema che sembra non avere fine. I tanti "rattoppi" fortunosi rendono le buche sempre più pericolose e creano parecchi disagi alla cittadinanza. Spesso per avvertire della presenza delle buche il comune provvede tempestivamente a transennarle per evitare danni agli automobilisti. Le transenne dovrebbero essere solo un sistema provvisorio in attesa dell'intervento definitivo, ma spesso non è così.

Infatti sono state diverse le segnalazioni dei lettori sulle condizioni di alcune buche transennate ormai da mesi. Una prima buca è quella di Via Largo Stazzone, che come riferiscono alcuni residenti sembra essere stata transennata addirittura nel mese di settembre: "La buca ad angolo di Via Largo Stazzone è transennata dal mese di settembre, quasi quattro mesi, e crea parecchi disagi agli automobilisti e ai residenti." Ci spiega Giuseppe, residente nei pressi della via in questione. "Spesso il vento butta a terra le transenne bloccando la strada, è una situazione davvero insostenibile e pericolosa anche per i bambini che si recano nella vicina scuola; invece di aggiustare le buche a Castellammare si transennano e basta." Una situazione che quindi si protrae da circa quattro mesi e che ad oggi non sembra destinata a migliorare.

Una seconda buca transennata è quella della centralissima via Segesta. "Questa buca è stata transennata a fine ottobre o al massimo nei primi di novembre, doveva essere una sistemazione provvisoria ma a distanza di mesi le transenne sono sempre al loro posto. - spiega un cittadino - La buca si trova in mezzo alla strada  e sta creando parecchi problemi agli automobilisti e alle attività commerciali presenti." In effetti la buca si trova proprio in mezzo alla strada nei pressi di alcune attività commerciali e alcune abitazioni private (si tratta della stradina subito dopo la chiesa di Santa Rita). Una situazione davvero difficile che continua a creare problemi ai cittadini che chiedono interventi urgenti.

Letto 910 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>