La giornata dell’integrazione del disabile ad Alcamo. Un passo in avanti per la città

Pubblicato: lunedì, 10 novembre 2014
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
1

locandina ALCAMO . Si è svolta ieri, in Piazza Ciullo ad Alcamo e al Collegio dei Gesuiti, la giornata d'incontro per l'integrazione dei disabili rivolta alla cittadinanza per far conoscere il valore di tale impegno. A promuovere la manifestazione il presidente del Lions Club Alcamo, dott. Gianfranco Cassarà, in collaborazione con il dott. Giuseppe Provenzano, presidente del Rotary Club di Alcamo, è stata oggetto di grande partecipazione da parte delle famiglie con ragazzi disabili, studenti di tutte le scuole medie inferiori e cittadini sensibili all' iniziativa. Tra i presenti anche le associazioni, gli operatori e le agenzie interessate.

Informazioni, videomessaggi, depliant, rappresentazioni di ballo, animazione, flash mob e laboratori, e tanto altro ha interessato buona parte della cittadinanza.

Tutti i ragazzi delle terze medie delle scuole  di Alcamo hanno esposto, sotto l’antico porticato dell’ex collegio dei gesuiti, i disegni da loro realizzati raffiguranti una mascotte. I primi tre bozzetti sono stati premiati e saranno inseriti sul sito del Lions Club  Alcamo.Contemporaneamente, nell’aula dell’oratorio del SS.Crocifisso, interno all’ex collegio dei gesuiti, si è svolto un incontro dibattito, con la partecipazione  di importanti relatori come il prof.re F. Canziani, già direttore della cattedra di neuropsichiatria infantile di Palermo. service Giornata disabiliQuesti ha affrontato il tema del disabile ieri e oggi, osservando il cambiamento storico e l’evoluzione della società nell’interesse verso le problematiche relative ai disabili.

Le conseguenze manifeste sono le difficoltà delle famiglie dei disabili che vivono in  una condizione di diversità. Sono stati sottolineati i bisogni del disabile in modo chiaro dal dott. F. Coppola, rappresentante dell’Associazione “I Girasoli Onlus” di Alcamo che da sempre  promuove l’ippoterapia sul territorio.

Si è voluto dare all’incontro-dibattito un taglio sociale quindi sono stati vagliati i bisogni delle famiglie e l’integrazione scolastica e sociale dei disabili con gli interventi della prof.ssa  V. Mione, rappresentante del CTRH del distretto di Alcamo e del dott. V. Oliva, già ispettore dell’Ufficio Scolastico Regionale. L’ascolto delle famiglie è stato sviluppato dalla dott.ssa R. Nolfo dell’ANMIC di Trapani  invece l’aspetto previdenziale, che misura il grado di handicap e di invalidità sono stati egregiamente affrontati dal dott. R. Orlando e dal dott. G. Marcellino, rispettivamente Direttore Sanitario e Direttore Provinciale della Sede INPS di Trapani.

Il comune di Alcamo è stato rappresentato dal dott. S. Papa, Assessore Servizi alla persona, che ha ribadito l’interesse del comune verso i più deboli e la promessa della riattivazione del tavolo della consulta handicap. service Giornata disabili 2Tutti i relatori hanno sottolineato l’interesse a migliorare la rete di collaborazione tra le diverse agenzie, per migliorare gli interventi e creare una nuova cultura dell’integrazione. Importante è vedere il soggetto disabile non sotto un’etichetta di minorazione, ma soprattutto come una persona con potenzialità e risorse che la società può e deve valorizzare.

Regista della giornata è stato il dott. A. Coppola, eccellente neuropsichiatra infantile e attivissimo socio Lions il quale si è avvalso della collaborazione del Rotaract club di Alcamo; dell’Associazione “I Girasoli”, del Centro Studi A maiuscola, di Iefcostre Trapani, della Frappè animazione, Elliot Ballet Academy, della Croce Rossa Italiana e degli Istituti autonomi comprensivi di Alcamo.

   
Letto 1550 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>