Castellammare: un progetto di riqualificazione del Castello arabo-normanno

Pubblicato: venerdì, 17 ottobre 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0
Castello a mare - diurnoCASTELLAMMARE DEL GOLFO. “Nuove sale espositive e contenuti multimediali nella lingua dei segni”. È questo il futuro progetto che coinvolgerà il Castello arabo-normanno di Castellammare del Golfo. Un progetto che prevede l’ampliamento e la ristrutturazione del polo museale “La memoria del Mediterraneo – itinerari di Antropologia e Archeologia Marina”. Tale disegno verrà finanziato con una cifra pari a 111.662,75 euro (97.966,25 euro finanziati dal GAC (Golfi di Castellammare e Carini) e co-finanziamento di 13.696,50 euro a carico del Comune). La ristrutturazione, la valorizzazione, l’integrazione e l’ampliamento del percorso museografico costituiranno gli ingredienti fondamentali del progetto in questione, prevedendo, fra le altre cose, un accesso per disabili. Accesso che verrà realizzato tramite una piattaforma elevatrice collocata all’interno di una cortina muraria che permetterà di mimetizzarla, vista l’importanza storica e culturale del maniero. La ristrutturazione coinvolgerà anche i locali igienici, prevedendo anche in questo caso il locale per i disabili. «Il castello – afferma il Sindaco Nicolò Coppola - simbolo del nostro paese, sarà accessibile ai disabili che potranno finalmente usufruirne. Il nostro impegno perché il castello fosse fruibile da tutti è stato premiato con il finanziamento che ci consente di valorizzare ulteriormente il nostro maniero arabo-normanno che, oltre ad essere il simbolo della nostra città, ne rappresenta le radici storiche. Ricordo inoltre, che nel polo museale all’interno del castello, che annualmente vede la presenza di migliaia di visitatori, saranno realizzate sale tematiche con tecnologie in 3D che rendono i contenuti audio-video, di carattere turistico - culturale, accessibili anche per chi ha difficoltà di vista e udito e per chi ha disturbi del linguaggio». Insomma un progetto assolutamente innovativo che porterà persino all’allestimento di tre nuove sale tematiche: “Attività e tradizioni marinaresche”,  “Sala multimediale: attività e tradizioni marinaresche - alieutiche” e “Evidenze storico-archeologiche di Castellammare del Golfo”. Sarà anche realizzata una guida multimediale accessibile da smartphone, tablet e computer, in modo che tutti i contenuti siano disponibili in audio, testo e video anche nella lingua dei segni per chi ha deficit sensoriali come per esempio sordità, cecità, o disturbi del linguaggio (dislessia, afasia). Un museo, dunque, a passo coi tempi e che tenta di avvicinarsi a quella che è la logica dei “nuovi musei” e dello sviluppo turistico del territorio.  
Letto 1065 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>