Scibilia condanna l’incendio del Monte Bonifato: “crimine contro il futuro delle nuove genearazioni”

Pubblicato: mercoledì, 15 ottobre 2014
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
0

Giuseppe ScibiliaALCAMO. Senza mezzi termini il Presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Scibilia, in merito all'incendio avvenuto Lunedì mattina su un'area del Monte Bonifato..

Il Consiglio Comunale di Alcamo, all’indomani del rogo doloso che ha distrutto alcuni degli alberi piantumati sulla sommità del monte Bonifato, a seguito del grave incendio che, solo due anni fa, ha distrutto parte della Riserva,  ha espresso la propria preoccupazione e la netta condanna per il nuovo incendio che, il presidente dello stesso, Giuseppe Scibilia, ha definito “un "crimine" certamente opera dell'uomo, che ha distrutto ancora una volta una parte della pineta, patrimonio di biodiversità ricchissimo in una delle aree più belle della costa tirrenica e, certamente, la migliore, della nostra città.

Sono convinto - dichiara Scibilia - e parlo a nome di tutti i consiglieri comunali, che quando parliamo di ricostruire la nostra pineta e di tutelarla non ci stiamo inventando niente di nuovo. Quelle che hanno tentato, ancora una volta, di distruggere  la pineta di Monte Bonifato, sono mani criminali. Ma gli uomini e le donne della comunità alcamese sono dotati soprattutto di mani operose e generose, che nei secoli hanno saputo curare con amore il nostro patrimonio naturale. Sono certo che da quelle mani, dal mondo del volontariato, arriverà ancora una volta un contributo fondamentale, ad esempio nella direzione di una fruizione rispettosa e consapevole della pineta che sorge ove venne eretta la prima città. Mi riferisco alle associazioni di volontariato, culturali e ambientaliste. Propongo per questo che sia istituito, con la partecipazione delle scuole, il Mese dell’Albero in dedicato alla ricostruzione della pineta e principalmente, alla sua salvaguardia. Si potrebbe poi pensare all'esperienza "Adotta un albero" ormai, da decenni, in altre città con analoghi problemi di tutela ambientale”.

Letto 595 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>