Entro dicembre pronta la mappatura delle aree a rischio incendio a Castellammare del Golfo

Pubblicato: venerdì, 26 settembre 2014
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

incontro coordinamento monte Inici 2  (1)CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Alla luce dei continui incendi che quest'estate hanno devastato le montagne e i boschi di Castellammare del Golfo, l'amministrazione comunale durante l'incontro con il coordinamento di "Salviamo Monte Inici", ha preso l'impegno di predisporre entro dicembre la mappatura delle aree a rischio incendi e azioni per prevenire future emergenze. Nella sola stagione estiva sono stati bruciati oltre ottantamila metri quadrati di bosco. Da giugno ad oggi nel distretto di Castellammare sono stati effettuati circa 50 interventi, con 800 ettari di terreno bruciati, pari a circa 8 milioni di metri quadri

Durante l'incontro è stato fatto il punto sulla situazione del territorio boschivo colpito dagli incendi dei mesi scorsi. Il coordinamento "Salviamo Monte Inici",  nato a luglio dopo l’emergenza incendi e nelle giornate a rischio volontariamente ha presidiato i punti sensibili delle aree boschive, è costituito dalle associazioni Volontari Forestali, Circolo Metropolis, Cambiamenti, Castellolibero -Libera, Cai, Sviluppo e Lavoro ed altri cittadini.

«Entro dicembre - dichiara il primo cittadino Nicolò Coppola - predisporremo una mappature delle aree a rischio incendi e dei terreni incolti con un coordinamento tra vigili urbani e forestale. Faremo controlli puntuali, con un monitoraggio costante e sanzioni più pesanti per chi non provvede alla pulizia. Inoltre predisporremo un coordinamento migliore del piano di protezione civile così che, in caso di emergenza incendi, si possa essere ancora più pronti».

Ieri il coordinamento ha chiesto al sindaco Nicolò Coppola “gli effetti dell'ordinanza sulla pulizia dei terreni a bordo strada, le azioni di prevenzione da adottare, lo stato delle indagini della magistratura sugli incendi del mese di luglio, le misure di controllo e prevenzione del rischio idro-geologico provocato dagli incendi estivi”, ed ha anche proposto “di avviare una campagna di sensibilizzazione rivolta a tutta la cittadinanza e in particolar modo agli studenti, che abbia come obiettivo la salvaguardia e il corretto utilizzo delle risorse boschive del nostro territorio”.

 «Il coordinamento continua a mantenere alta l’attenzione sull’emergenza incendi e programma, di concerto con questa amministrazione, il lavoro per i prossimi mesi in modo da poter essere più pronti, per quanto possibile -continua il sindaco Nicolò Coppola. Abbiamo presentato denuncia contro ignoti dopo i gravissimi incendi che hanno devastato il nostro territorio, adesso rispondiamo alle altre richieste pervenuteci, a tutela del nostro patrimonio naturale. E’ già in programmazione anche la campagna di sensibilizzazione nelle scuole. Per quanto riguarda il rischio idrogeologico, predisporremo ulteriori sopralluoghi in aree classificate a rischio frane e dove si verificano cedimenti ad ogni consistente precipitazione. Siamo in attesa dei fondi regionali ed in via Puccini, nella zona sovrastante viale Leonardo Zangara, dove negli anni si sono verificati vari crolli di un’ampia porzione del bastione, sembra che finalmente siano in arrivo» .

Letto 998 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>