In arrivo uno slow food village a Bruca, frazione di Buseto Palizzolo

Pubblicato: lunedì, 22 settembre 2014
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

slow foodIl Responsabile di Piano del Gal Elimos Rocco Lima, nell’ambito del Master ACT di II livello in valorizzazione e gestione dei centri storici minori, ambiente, cultura e territorio che si è svolto nei giorni scorsi a Roma, è intervenuto sull’ipotesi di realizzare uno «slow food village» nella frazione di Bruca del Comune di Buseto Palizzolo, che oggi è un borgo rurale fantasma, la cui principale valenza è legata alla produzione vinicola, con i suoi 1.100 ettari di vigneti.

«I fondi Europei per i Programmi di Sviluppo Rurale, con la misura 322, dedicata allo sviluppo e rinnovamento dei villaggi, rappresentano - ha affermato Rocco Lima Responsabile del Piano del Gal Elimos - un’ottima opportunità per valorizzare e rinnovare i piccoli centri rurali come Bruca. L’idea proposta all’interno del Master ACT di II livello in valorizzazione e gestione dei centri storici minori, ambiente, cultura e territorio, diretto dalla Prof.ssa Alessandra Battisti, sarà quella di far diventare il complesso attorno alla piazza del vecchio borgo di Bruca, Piazza Garibaldi, uno «slow food village», con l’obiettivo di valorizzare il territorio agricolo attraverso le potenzialità e le opportunità che offre. Lo scopo - ha concluso Lima - è quello di avvicinare le persone ad un stile di vita che sia a contatto con il contesto naturale e integrato con i tradizionali metodi di lavorazione dei prodotti della terra, riattivando la filiera chiusa che va dalla coltivazione, alla trasformazione, al confezionamento e alla vendita e certificazione dei prodotti locali».

Letto 1443 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>