Vigilanza nel centro storico: interviene Scibilia

Pubblicato: venerdì, 19 settembre 2014
Vota l\'articolo
1
Vota l\'articolo
0

scibiliaALCAMO. Giuseppe Sciblia, presidente del Consiglio Comunale, interviene sulla questione che molti cittadini lamentano già da tempo. Si parla di uno dei beni più importanti della città, il Collegio dei Gesuiti, ridotto da tempo a luogo di incontro di scalmanati ragazzini:  “la trascuratezza con cui viene curata la corte del Collegio dei Gesuiti, diventata terra di nessuno per vandali, campo di calcetto per gli sportivi e luogo di incontro per ragazzi che hanno della legalità un‘idea molto approssimativa”.

La soluzione per Scibilia è drastica:  “ritengo sia giunto il momento di agire in maniera radicale e non intravedo, al momento, altra soluzione se non la chiusura con una cancellata della struttura e relativi controlli notturni per eventuali “abusivi” o il presidio stabile di un’unità di Polizia Municipale con il compito di assicurare anche il controllo del centro storico, luogo non sempre di sana aggregazione per i nostri giovani”.

Concorde con lui l'assessore alla Cultura: “prendo atto che anche l’assessore alla cultura e alla pubblica istruzione, Selene Grimaudo ha formulato una nota di contenuto simile e dunque, servono non solo maggiori controlli per affrontare la situazione problematica e ulteriori impianti di videosorveglianza, ma soprattutto è di fondamentale importanza verificare in tempi reali ciò che succede nelle ventiquattrore”.

Un problema, per l'appunto, lamentato da cittadini e abitanti del centro storico che da tempo lamentano lo stato di incuria e la sorta di far west che sembra crearsi nei pomeriggi settimanali in quello che dovrebbe essere uno dei salotti del paese.

Letto 2100 volte.
4 Commenti
Dì la tua
  1. Angelo ha detto:

    Speriamo che gli extracomunitari presenti ad Alcamo si comportino bene perchè, diversamente, proporranno la chiusura della città di Alcamo con alte mura e sentinelle armate su apposite torrette per impedire l’accesso a chi “della legalità ha un’idea molto approssimativa”.

    • givoanni ha detto:

      ma gli extracomunitari si comportano bene secondo i loro standard, per loro buttare spazzatura per terra, importunare i cittadini con richieste di elemosina, orinare agli angoli delle strade , bivaccare …ecc….è la norma , sono gli alcamesi invece che li debbono mantenere ( con le tasse che vanno allo stato , dallo stato alla U.E. e da li ritornano per dare vitto , alloggio e diaria,a chi arriva clandestinamente in italia )…perche 500milioni di africani non dovrebbero venire tutti in europa ? pure io se fossi africano verrei qui a queste condizioni – nei loro stati non osano chiedere diritti e ribellarsi , qui pretendono tutto

  2. aquila nera ha detto:

    Domani è sabato 20/09/14; quali sono i provvedimenti presi dall’amministrazione per tutelare l’ordine pubblico, per reprimere eventuali trasgressori, per aiutare i giovani che purtroppo fanno da cavie ai venditori di alcool mettendo a proprio rischio la propria vita e quella degli altri? Spero, Dio non voglia che debba accadere un’altra tragedia come la settimana scorsa per le condoglianze di rito e con la notizia sbattuta in prima pagina solo come mera cronaca.

  3. Giuseppe Alcamo ha detto:

    Ma bastano solo buone intenzioni per risolvere i problemi?
    Ma ste persone non governano la città ?
    Invece di fare proclami per mettere a posto la coscienza, perché non fanno delibere operative e concrete?
    Ma hanno idea di come si governa un territorio?
    L”Assessora si accorge che qualcosa non va e proclama pensieri…. Ma non sta nella Giunta e quindi decide le soluzioni da intraprendere quando si presenta un problema? Forse l’ha dimenticato!!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>