Megaservice, il fallimento di un impegno

Pubblicato: mercoledì, 20 agosto 2014
Vota l\'articolo
2
Vota l\'articolo
0
megaserviceChiude l'azienda, lavoratori a spasso di Giulia Giacalone

È stata posta la parola fine alla vertenza della Megaservice, società partecipata della oramai disciolta Provincia Regionale di Trapani. La Megaservice era stata messa in liquidazione nel febbraio del 2013. Lo scorso 13 Agosto, è stato dichiarato il fallimento dal Tribunale di Trapani della società. Una vicenda drammatica che colpisce in primis i lavoratori e le loro famiglie. In totale 66 lavoratori. che hanno perduto l'occupazione. Questa è l’unica verità. L'azienda era senza sostegno finanziario da più di venti mesi. Tanti a parole hanno espresso consapevolezza del fatto che drammaticamente si rischiava di andare verso questo epilogo ma nei fatti nessuno si è davvero opposto a questa situazione. Oggi si è dinanzi ad un imbarbarimento sociale contro il quale non ci sono stati interventi seri. Il commissario Straordinario del Libero Consorzio di Trapani, subentrato alla Provincia, il dott. Antonio Ingroia, aveva proposto la costituzione di una società cooperativa a mutualità prevalente, costruita su presupposti ben delineati e con start-up garantito per uno sviluppo e stabilizzazione delle commesse. Proposta, però, che è stata considerata poco garantista dalle parti sociali. Ma questa sembrava essere l'unica strada concretamente percorribile. Tutto ciò non puó e non deve finire nel mero insabbiamento, si spera che l'opinione pubblica non resti anche lei indifferente rispetto al dramma che stanno vivendo tanti lavoratori. Oggi intanto c'è da registrare l'unico dato ceto, è terminata in malo modo una realtà lavorativa durata circa 10 anni, il cui scopo era quello di incrementare l'occupazione nel territorio trapanese. Si scorgono poi benissimo dietro questa storia vincende di mal costume che coinvolge l'intero sistema politico che ha gestito l'amministrazione provinciale , un apparato di governo che ha avuto responsabilità dirette.

Letto 1118 volte.
1 Commento
Dì la tua
  1. Plizio ha detto:

    Speriamo chiudano le “provincie” onde evitare, in futuro, il ripetersi di queste vicende.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>